Cassano, Petazzi: “Risultati ci danno ragione, siamo da play-off”

Si chiude, come tutti, il 2016 per il Cassano Magnago che attualmente ricopre la quinta posizione nel girone A del campionato di A1 maschile. La compagine lombarda ha sicuramente stupito tutti per i risultati ottenuti fin qui nonostante, in estate, la composizione della squadra sia stata basata quasi esclusivamente sulla promozione dei giovani cresciuti nel proprio vivaio. Una scelta coraggiosa e molto diffusa in Italia, per svariati motivi, che ovviamente lascia sempre una buona dose di curiosità: la strada intrapresa porterà a successi o insuccessi? Non sappiamo ancora come finirà il campionato dei lombardi ma fin qui non hanno di certo demeritato: quinti nel girone probabilmente più difficile dell’intero panorama italiano, a soli quattro punti dall’ultimo posto utile per l’accesso ai play-off occupato attualmente dal Merano e tanti giovani messi in vetrina. Uno su tutti: Alessio Moretti. Il classe 1994 ha realizzato fin qui 88 gol in 12 partite con un rendimento sempre in crescita ed è sicuramente l’arma più efficace dello scacchiere a disposizione di mister Kolec. Il General Manager Massimo Petazzi, intervistato dalla televisione locale Rete55, ha sottolineato proprio la scelta fatta in estate dicendosi ampiamente soddisfatto di quanto fatto fino ad ora: “Abbiamo attinto molto dal nostro settore giovanile per realizzare il roster ed i risultati al momento ci danno ragione. Il 2017? Probabilmente non ci vedrà in lotta per le primissime posizioni ma siamo ampiamente in grado di raggiungere la zona play-off. Non credo che l’anno nuovo porti degli inserimenti sul piano tecnico per cui non so se ci saranno novità di rosa ma dal punto di vista societario stiamo lavorando molto sull’aspetto dei mass media e della popolarità della squadra. Sono partiti i lavori sul sito web e sui social network, in più grazie alle televisioni locali che ci supportano stiamo trasmettendo le partite casalinghe ed alcune in trasferta per cui la nostra popolarità all’interno del territorio è destinata ad aumentare molto”. Il Cassano ha chiuso il 2016 con la sconfitta in quel di Bolzano che però non mina certezze e speranze di un gruppo che ha tutte le carte in regola per presentarsi alla post-season dalla porta principale. Staremo a vedere.