Challenge Cup, Cardaci: “avversarie forti ma ci proveremo”

E’ tutto pronto per le gare del terzo turno di Challenge Cup che vedrà la Jomi Salerno ospitare (sabato alle 18.30 e domenica alle 17.30) le islandesi dell’Haukar. Formazione assai temibile quella nordica con diverse atlete importanti e due giocatrici straniere di qualità come il gigante lituano (188 centimetri di altezza e terzino sinistro titolare della nazionale islandese) Ramune Pekarskyte e la funambolica portoghese Ines Da Silva Pereira entrambe protagoniste fino a qualche stagione or sono nel massimo campionato francese. Di contro le salernitane guidate da coach Cardaci si presentano da vere outsider a questa doppia sfida europea che qualificherà al quarto round della Challenge Cup 2016-2017. Le salernitane vengono da un ottimo momento nel campionato nazionale con l’attuale leadership in condominio con l’Amatori Conversano e vengono, soprattutto, da una serie di prestazioni convincenti che sono coincise con il recupero delle infortunate e l’inserimento delle nuove arrivate nella rosa voluta fortemente dal patron della società Mario Pisapia. “Siamo consapevoli delle difficoltà che avremo nel superare il turno contro l’Haukar – ammette con sincerità il tecnico della Jomi Salvo Cardaci – avversarie di spessore con esperienze anche in campionati europei di livello superiore. Ma non per questo partiamo già battute, giocando intanto davanti al nostro caloroso pubblico e poi, fattore da non trascurare, perché abbiamo avuto modo di visionare e studiare nei dettagli le nostre avversarie che nel campionato islandese, oramai da qualche anno, stazionano sempre nelle posizioni di vertice”. – Quali sono i loro punti di forza? “Hanno una difesa molto arcigna e un portiere veramente forte come la Thorsteindottir. In attacco le due straniere giocano terzino e la centrale Baldursdottir, almeno da quello che abbiamo visto, sono le atlete che dovremo cercare di limitare. Tra l’altro Monika Prunster, Valentina Landri e Pina Napoletano soprattutto la lituana Pekarskyte la conoscono per averci giocato contro con la maglia della Nazionale per le qualificazione ai Mondiali del 2015. A dire il vero – conclude mister Cardaci – non hanno conservato un bel ricordo di quelle due gare perché le islandesi ci batterono nettamente a Chieti, mentre fu più onorevole la sconfitta a Reykjavik. In ogni caso ogni partita ha una storia diversa e cercheremo con tutte le nostre energie di sovvertire il pronostico”.  NAZIONALE – Nella giornata di oggi, intanto, il tecnico della nazionale italiana di pallamano femminile, Michael Niederwieser, ha reso noto le convocate per i prossimi impegni di qualificazioni ai Campionati Mondiali di Germania 2017, che vedranno la formazione azzurra affrontare, dal 25 al 27 novembre prossimi, Israele, prima, e Portogallo, poi. Nell’elenco diramato dal tecnico della formazione azzurra figurano anche le atlete della Jomi Salerno, Prunster e Landri.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi