Città Sant’Angelo, parla capitan Presutti

Dodici punti in classifica, quarto posto in coabitazione con il Bologna United, è questo il bilancio tutto sommato positivo della Pallamano Città Sant’Angelo in queste prime sette giornate del girone B di serie A1 maschile. In merito, attraverso il sito ufficiale del club, il capitano Claudio Presutti non esita ad affermare… “Guardando la classifica così com’è possiamo tranquillamente affermare che l’andamento della nostra formazione in campionato è sin qui positivo. Abbiamo avuto un buon ruolino di marcia, se si pensa che il nostro obiettivo resta sempre quello della qualificazione ai play off. C’è solo un pizzico di amaro in bocca per le due sconfitte consecutive rimediate contro Cingoli tra le mura amiche e Tavarnelle in trasferta, in caso di risultato positivo infatti Città Sant’Angelo sarebbe ora a punteggio pieno. Non dobbiamo però commettere l’errore di pensare a quanto accaduto in passato, dobbiamo fare tesoro degli errori commessi ed evitare di ripeterli nelle prossime gare”. In casa Città Sant’Angelo ha pesato sicuramente in quest’ultimo periodo l’assenza di Alessandro Facchini… “Sicuramente nelle sconfitte contro Cingoli e Tavarnelle abbiamo accusato la sua assenza. Siamo stati costretti, infatti, a fare a meno di un giocatore mancino. Chiunque è stato chiamato a sostituirlo comunque, nonostante fosse destro, lo ha fatto nel migliore dei modi e con il massimo impegno. Credo comunque che per come sono maturate le due sconfitte, sarebbe arrivate anche con Alessandro Facchini in campo”. In merito al campionato… “Credo che tutte le gare siano importanti. Guardando il calendario comunque posso affermare che vincendo le prossime tre gare contro Bologna United, Carpi e Romagna daremo una sterzata significativa al nostro campionato. Dobbiamo pensare comunque ad una gara per volta, non possiamo permetterci ragionamenti a lungo termine. Dobbiamo lavorare sodo in allenamento e lottare su ogni pallone, bisogna avere rispetto dei nostri avversari e non possiamo permetterci il lusso di sottovalutare nessuno. Questa è la mia personale ricetta per raggiungere in modo sicuro la qualificazione ai play off”.