Consiglio Federale FIGH, accolta l’istanza del Romagna

Il Consiglio Federale della FIGH si è riunito ieri sera (martedì) in video-conferenza.

Presa in esame in particolare la situazione degli organici della Serie A2 maschile. Nel dettaglio, il Consiglio si è espresso positivamente circa una istanza presentata dalla società Romagna, la cui iscrizione non è pervenuta entro i termini fissati al 6 luglio scorso. Il Consiglio, in nome di un principio sportivo ed a seguito del riesame effettuato, ha deliberato la riammissione della squadra, alla quale sarà perciò data la possibilità ora di completare gli adempimenti necessari per la partecipazione alla seconda categoria nazionale.

L’istanza presentata dal Romagna, successivamente alla scadenza dei termini, è stata preliminare ad un incontro avuto la settimana scorsa a Roma dal Presidente Federale, Pasquale Loria, con i rappresentanti della stessa società, nel corso del quale, preso atto della omessa iscrizione del club, si è deciso di valutare la posizione nel corso del Consiglio Federale che ha accolto l’istanza. Va precisato come la richiesta di riammissione non sia assimilabile in alcun modo né a una richiesta di reintegro, né al completamento di una procedura tecnica non andata a buon fine. Anche il vice-presidente federale, Gianni Cenzi, ha espresso soddisfazione per la decisione assunta in favore del movimento e per la proficua interlocuzione avuta con la società.

Il team romagnolo verrà inserito nel Girone A, portando così a 14 il numero delle squadre al via nel raggruppamento e complessivamente a quota 38 il numero degli organici prendenti parte al campionato di Serie A2.

Per ciò che attiene all’attività delle Squadre Nazionali, deliberata la sede del primo match casalingo di qualificazione dell’Italia maschile nelle qualificazioni agli EHF EURO 2022 di Ungheria e Slovacchia: gli azzurri nel periodo 7/8 novembre affronteranno i vice-campioni mondiali della Norvegia al Pala Giovanni Paolo II di Pescara.

error: Il contenuto è protetto!