COPPA ITALIA: ALÌ-BESTESPRESSO MESTRINO ELIMINATO PER DIFFERENZA RETI

Si ferma al Qualification Round l’avventura in Coppa Italia dell’Alì-BestEspresso Mestrino, eliminato dalla competizione per la differenza reti sfavorevole nei confronti della miglior seconda (Cassano Magnago). La prima gara vede le gialloverdi impegnate contro le bresciane della Pallamano Leno, già sconfitte nell’esordio casalingo in campionato: il match resta in equilibrio fino al 9′ (3-3), poi Mestrino allunga a +4 con Djiogap e Lucarini (7-3 al 12′). Leno accorcia le distanze ma subisce un nuovo break delle mestrinesi con Pugliese e Djiogap (12-6). Le gialloverdi aumentano il gap fino al +8 (17-9 al 28′), ma prima dell’intervallo Leno accorcia sul 17-11. Nella ripresa Mestrino piazza subito un break di 4-0 (21-11 al 32′) e inizia la rotazione del sette di base, impegnando tutte le atlete a referto. Leno prova a recuperare qualche rete, ma le mestrinesi sono abili nel gestire il vantaggio, portandolo anche a +13 (33-20 al 55′). Negli ultimi 5′ però l’attacco mestrinese non riesce a trovare la via del gol, subendo da Leno il break di 0-4 che chiude l’incontro sul 33-24 e, col senno di poi, pregiudica l’accesso delle gialloverdi alla Final Four. Nella seconda gara, decisiva, contro le padrone di casa del Salerno, Mestrino parte subito forte con una buona difesa e un attacco preciso firmato Djiogap-Cazzola (0-3 al 3′) e contiene il ritorno di Gomez e compagne (4-6 al 12′). Le gialloverdi, pur sprecando qualche ghiotta occasione di allungo, mantengono 2-3 reti di vantaggio fino al 29′ con il duo Lucarini-Pugliese (11-14), ma nell’ultimo minuto del primo tempo le ragazze di coach Avram infilano due reti che le mandano al riposo sul 13-14. Nella ripresa Salerno torna in campo rinfrancato e punisce ogni errore delle mestrinesi, ribaltando l’inerzia della gara (16-14 al 34′). Le gialloverdi provano a restare in scia nonostante la marcatura a uomo su Djiogap, ma le padrone di casa sono ormai in pieno controllo e allungano a +6 (26-20 al 50′). Lucarini e De Marchi accorciano le distanze (26-23 al 56′), ma Salerno resiste e chiude i conti sul 30-27 che elimina le gialloverdi. C’è un po’ di rammarico per questa eliminazione, avvenuta a conti fatti per 5 minuti abulici su 120 giocati, ma ciò non toglie che le ragazze di mister Lucarini stiano disputando fin qui una stagione molto valida: ora testa al campionato, il girone di ritorno inizierà mercoledì 15 gennaio con la gara casalinga contro Nuoro.