DARWIN TECH MASCALUCIA INSERITA NEL GIRONE C DI SERIE A2/M

E’ tempo di programmazione in casa Darwin Tech Mascalucia che per il terzo anno consecutivo parteciperà al campionato nazionale di serie A2 maschile. La federazione nazionale ha comunicato la composizione dei tre gironi con i siciliani del presidente Pagano (nella foto) inseriti nel gruppo C. Ben 5 le società siciliane Albatro Siracusa, Cus Palermo, Alcamo, Scicli e Mascalucia, due le formazioni pugliesi Putignano e Noci, due campane Benevento e Valentino Ferrara e la società abruzzese del Teramo. Girone particolarmente competitivo con almeno quattro formazioni che partono per vincere e cioè: l’Albatro Siracusa vera “regina del mercato” che ha di fatto rivoluzionato l’organico a disposizione di mister Vinci, l’ambizioso Noci che sarà guidato con molte probabilità dal pluriscudettato e capitano azzurro Pasquale Maione, il Benevento che ha già sfiorato l’accesso alla massima serie nazionale nel maggio scorso e il solito Teramo del mascaluciese doc Marcello Fonti. Obiettivi diversi, dunque, per il team guidato dal prof. Cardaci che si presenterà al via con la rosa più giovane di tutti i gironi nazionali di A2 e A1 avendo ben 13 dei 17 elementi della rosa inseriti in pianta stabile nelle formazioni under 17 e 19. Una sorta di “rivoluzione” voluta fortemente dalla dirigenza catanese che vuole proseguire il progetto di valorizzazione dei giovani talenti di casa che tante soddisfazioni e titoli hanno saputo conquistare nelle due ultime stagioni. “La nostra è una scelta ben precisa – evidenzia il presidente Sergio Pagano – abbiamo tanta fiducia nei nostri giovani che dopo 2 anni intensi hanno finalmente raggiunto un grado di maturità tecnica che gli permetterà di affrontare il campionato speriamo senza troppi patemi d’animo”. Sulla stessa lunghezza d’onda il preparatore atletico Nunzio Mineo (da questa stagione anche vice allenatore) che aggiunge: “Con l’ingresso di Noci, Albatro e Cus Palermo il livello tecnico si alza ancora di più e per noi il campionato si presenta certamente ostico, viste le diverse defezioni e la scelta di affrontare la serie A2 con i nostri giovani. Abbiamo iniziato un percorso di crescita da due anni con il nostro allenatore Salvo Cardaci e siamo veramente contenti di quello che è stato fatto con due vittorie di campionato e due titoli regionali conquistati. Ma oggi è tempo – conclude Mineo – di puntare ancora più forte sui nostri talenti e siamo convinti che la scelta, che oggi appare assai coraggiosa, possa in futuri regalarci le soddisfazioni che tutti ci auguriamo”.