Debutto casalingo per la Darwin Tech Mascalucia, al Pala Wagner arriva il V. Ferrara

E’ già tempo di campionato per la Darwin Tech Mascalucia che sabato sera alle ore 19 esordirà davanti al pubblico amico nel campionato nazionale di serie A2 maschile. Costanzo, Coppola, Pappalardo, Torrisi, Giuffrida, Consoli e compagni dopo la splendida cavalcata della scorsa stagione, si presenteranno al via con una formazione largamente rinnovata ma con alcune assenze “pesanti” che tutti si augurano non condizionino l’inizio di questa nuova avventura. Purtroppo la sfortuna sembra non abbandonare i mascalucesi alle prese con le defezioni di due atleti fondamentali dello scacchiere di mister Cardaci. Sicuri assenti al debutto, infatti, saranno il pivot Alessio Paganello (per lui stagione finita) e il centrale Gianluca Corsico che ha subito una distorsione al ginocchio in un match amichevole di due settimane or sono. Infortuni di una certa entità che hanno tolto un po’ di entusiasmo nella truppa mascalucese che ha comunque continuato a lavorare con grande impegno in fase di preparazione e che si presenta al debutto in A2 nazionale con obiettivi ambiziosi. “Rispetto alla scorsa stagione – dice il presidente Sergio Pagano – la squadra si presenta abbastanza rivoluzionata, avendo perso per motivi diversi ben 4 titolari inamovibili della passata fantastica stagione. Dover rinunciare al capitano Massimo Randis, all’esperto Massimo Caltabiano e in queste ultime due settimane a Paganello e Corsico è una cosa che sinceramente non pensavamo anche se i nuovi arrivati (Vasquez, Aragona e Lo Bello ndr.) si sono integrati subito bene e i giovani del vivaio continuano a migliorare allenamento dopo allenamento. In ogni caso – conclude Pagano – sono abbastanza fiducioso per quello che ho visto e credo che i nostri ragazzi proprio nelle difficoltà hanno saputo disputare in un recente passato le prestazioni migliori”. Sabato sera, dunque, al pala Wagner ci sarà il “battesimo” del nuovo gruppo guidato dal riconfermato Salvo Cardaci che sarà opposto ai campani del Valentino Ferrara. Formazione sannita che dopo la sfortunata retrocessione dalla massima serie ha praticamente cambiato gran parte del suo organico compresa la guida tecnica passata dal salernitano Nasta all’emiliano Oriani. “Più che guardare ai nostri avversari dobbiamo soprattutto pensare a trovare una nuova quadratura tattica in campo – dice coach Cardaci – aver cambiato in corso d’opera 4/7 del team che tante soddisfazioni ha riservato lo scorso anno non è affatto semplice. Ma confido molto nel gruppo che alleno e sono certo che sabato sera disputeranno una partita all’altezza delle aspettative”. Sul fronte formazione, infine, nessuna certezza è venuta fuori dall’ultimo test amichevole di mercoledì sera contro Scicli con lo staff tecnico che ha provato diverse soluzioni, sia in difesa sia in attacco, riservando minutaggio importante anche ai giovanissimi giocatori del vivaio. L’appuntamento è dunque per sabato sera al pala Wagner con la Darwin Tech che vorrà iniziare con il piede giusto questa nuova avventura nella seconda serie nazionale.