Derby emiliano per l’Ariosto Ferrara. Tanic: “Gara speciale per me”

Dopo la cocente amarezza patita al “Pala Boschetto” nella gara d’esordio, contro Bressanone, l’Ariosto si appresta ad affrontare il derby in casa di una Casalgrande motivata dalla partenza “sprint” in questo campionato. Le reggiane sono state infatti protagoniste di una preziosa e sorprendente vittoria al “Pala Tacca” contro il Cassano Magnago. Un 14-18 che ha messo in luce, oltre alle straordinarie qualità tecniche personali di Gaia Lusetti ed Ilenia Furlanetto, anche una notevole organizzazione di gioco su ambo i lati del campo.

Un team, quello allenato da coach Agazzani, partito a fari spenti in estate ma ritrovatosi, non a caso, compatto e performante all’inizio di questo campionato. L’Ariosto è apparsa in enorme crescita nella prima uscita stagionale contro Brixen: a mancare semmai è stata solo la freddezza nel gestire gli ultimi due decisivi possessi della gara. Gambe e braccia invece sono sembrate girare già con i giusti tempi e la forza necessaria. A Coach Britos, che recupera Martina De Santis, mancheranno sia Carlotta Poderi che la lungodegente Paula Visentin.

 

Marjiana Tanic (Centrale Ariosto Ferrara): “Siamo dispiaciute per non aver capitalizzato al meglio la gara d’esordio contro Brixen. Con un pizzico di lucidità in più avremmo potuto gestire meglio sia il cronometro, che gli ultimi due possessi offensivi. Tornare a Casalgrande sarà speciale per me: si tratta della mia ex squadra e sono sinceramente felice che sia tornata a giocare il massimo campionato femminile. Una categoria meritata per una società organizzata e storica, che da anni lavora sul territorio per formare giovani atlete e atleti. Noi abbiamo necessità di vincere per muovere la classifica ed alzare le aspettative di un campionato che ci vede partire con lo scomodo ma stimolante ruolo di “outsider”. Casalgrande potrà contare su una giocatrice eccellente come Ilenia Furlanetto, ma sarebbe sbagliato e riduttivo identificarla come l’unico pericolo per la nostra difesa. Mister Agazzani, e la prima gara di Cassano lo ha dimostrato, ha lavorato in maniera mirata per rendere la difesa il punto di forza principale. Non vedo favoriti per questo match e tutte e due le squadre lotteranno sino alla sirena per fare propria l’intera posta in palio”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi