Derby siciliano per la Darwin Tech Mascalucia, al Pala Wagner arriva la capolista Albatro

Torna a giocare tra le mura amiche la Darwin Tech Mascalucia che nella terzultima giornata del campionato nazionale di serie A2 di pallamano maschile ospita la capolista Albatro Siracusa. Un derby siciliano che promette spettacolo (sabato fischio d’inizio alle 19.30) tra due formazioni partite con obiettivi assai diversi e che proveranno a divertire il pubblico che assisterà all’ennesimo derby isolano della stagione. Il sodalizio del presidente Sergio Pagano, come si ricorderà, l’estate scorsa ha coraggiosamente preso la decisione di puntare tutto sui giovani del vivaio, capaci di vincere ben due titoli regionali nelle categorie under 17 e under 19. Percorso diametralmente opposto, invece, per i siracusani del patron Vito Laudani che, dopo la promozione dalla serie B hanno ulteriormente potenziato l’organico con diversi acquisti stranieri di qualità (ne vantano in organico ben 5 con passaporto italiano ndr.) e con giocatori italiani di assoluto valore come Mizzoni (ex Haenna), l’azzurrino Sortino e il ritorno a casa di Lo Bello (la scorsa stagione protagonista proprio a Mascalucia ndr.). “Non abbiamo proprio nulla da perdere – affermano all’unisono Lorenzo Mineo e Endi Xethani (entrambi classe 2002 in una foto d’archivio) protagonisti della Darwin Tech targata 2019-2020 – già nel match d’andata seppur sconfitti riuscimmo a disputare una buona gara. Ma sappiamo bene che ogni partita ha una propria storia e noi proveremo a giocarci le nostre chance per mettere in difficoltà gli avversari”. Sul fronte formazione, dopo la sconfitta risicata di Benevento, qualche novità ma anche delle cattive notizie che arrivano dall’infermeria. Ancora out purtroppo Antonio Cristaudo in fase di ripresa, il pivot Xethani e con molte probabilità anche l’ala Cardullo, nella giornata di mercoledì, come se non bastasse si è fermato anche l’esperto Vito Cardaci. Defezioni pesanti che speriamo non condizionino il prosieguo del campionato dei mascaluciesi che per sabato sera recuperano, invece, Marco Pappalardo e Francesco Giuffrida assenti nello sfortunato turno precedente. “Grande rispetto per tutti gli avversari e ovviamente anche e soprattutto per la capolista indiscussa del girone – dice coach Salvo Cardaci – per quanto ci riguarda da qui alla fine della stagione regolare ogni partita è fondamentale per partire meglio possibile nella cosidetta ‘fase ad orologio’. Ragion per cui proveremo a conquistare quanti più punti possibili nelle restanti tre sfide. Sabato sera sappiamo di incontrare una “corazzata” costruita per il salto in serie A1, ma proveremo lo stesso a giocare la nostra pallamano senza timori reverenziali e con tanta determinazione”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi