Dossobuono non brilla ma vince lo stesso

Trasferta sulla carta agevole per le ragazze dell’Olimpica Dossobuono che, sul campo del Cellini Padova, centrano la nona vittoria consecutiva in altrettante gare e consolidano il primato in classifica nel girone C del campionato di pallamano serie A2. Un successo arrivato al termine di una gara giocata bene solamente a sprazzi, dove i momenti di grande intensità hanno lasciato troppo spesso spazio a pause e attimi di apparente svogliatezza. Parte con il freno tirato la formazione veronese che giunge alla prima marcatura solo al 5’, dopo aver sbagliato conclusioni abbastanza facili e permettendo alla giovane formazione di casa di rimanere in partita. Dopo 11′ il risultato è ancora in parità (3-3) con Guadagnini e compagne che non riescono a sviluppare quel gioco spumeggiante e arioso espresso nelle partite precedenti. A questo punto mister Escanciano si fa sentire ed effettua un paio di sostituzioni. Il gioco dell’Olimpica ne risente subito e torna ad essere fluido e concreto. Dal 17′ al 20′ le veronesi piazzano un mini break di 4-0 frutto di tre perentori contropiede suggellati da Biondani. Dal 23′ a fine della prima frazione di gioco arriva un altro strappo che di fatto chiude la partita; un 8-0 devastante, con Guadagnini sugli scudi, che manda le squadre al riposo sul 17-4.  Da evidenziare l’ottima prestazione di Marzia Della Gatta tra i pali che, con un 80% di interventi positivi e ben 6 assist, ha contribuito alla riscossa dell’Olimpica. Il secondo tempo inizia anch’esso in modo anomalo, con le veronesi che vanno in gol solamente dopo 4’. Nel proseguo della partita la spinta offensiva della formazione ospite si fa però inarrestabile da parte di Padova e al 15’ il risultato è già sul 22-5. Le padovane cercano una reazione di orgoglio che produce solamente una doppia marcatura tra il 16’ e il 18’. Il Dossobuono però riparte e, con un’ottima De Marchi, si porta sul 25-7 per poi chiudere la gara in crescendo e fissando il risultato finale sul 31-10.  “Sebbene il risultato sia positivo” – spiega a fine gara l’allenatore Roberto Escanciano Sanchez – “le ragazze oggi non hanno giocato come al solito e non hanno interpretato al meglio la partita. Dobbiamo continuare a stare sul pezzo, senza mai mollare. Capisco che possa essere difficile, ma dobbiamo riuscire a farlo per poter arrivare alle partite che contano con la giusta mentalità e concentrazione, in modo da poterle affrontare nel miglior modo possibile. Gli errori e i cali di tensione ci stanno, specie nelle ragazze più giovani, ma non devono essere un alibi bensì una motivazione per migliorarsi”.

Cellini Padova-Olimpica Dossobuono: 31-10 (17-4)

Cellini Padova: Ungetti (2), Mantovan (1), Scolaro (3), Pavan, Gargiulo, Eghianruwa, Djiogap C. (2), Djiogap V. (2), Ivascu, Dayfan, Broch, Feizbarhesh, Zanardi. All. Marchionni.

Olimpica Dossobuono: Ascari, Della Gatta, Signorini (2), Biondani (7), De Togni (1), Guadagnini (8), De Marchi (4), Rizzo (4), Ramponi, Zanette (2), Ampezzan (1), Manfredini (2). All. Escanciano Sanchez

 

 

Ufficio stampa Pallamano Olimpica Dossobuono

Fonte foto BPE agenzia fotografica

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi