È tempo di tornare in campo per l’SSV Loacker Bozen Volksbank

Finalmente la pallamano torna al Pala Gasteiner! Dopo più di un mese di stop l’SSV Loacker Bozen Volksbank giocherà di nuovo una partita del campionato di Serie A Beretta. Sabato la squadra, che dovrà recuperare alcune giornate, ospiterà a Bolzano la Teamnetwork Albatro Siracusa nell’undicesima giornata di andata. Anche se nel tempio bolzanino della pallamano non saranno ammessi gli spettatori, la partita potrà essere ugualmente seguita da tutti i tifosi biancorossi in diretta streaming gratuita su www.elevensports.it.

Per il team dell’allenatore-giocatore Mario Sporcic la partita contro i siciliani sarà tutt’altro che facile. “Passata la quarantena, abbiamo ripreso gli allenamenti da una settimana e mezza. In questo periodo da una parte ho dovuto rimettere in forma il mio team, senza sovraffaticare i giocatori, e allo stesso tempo ho dovuto preparare la partita contro Siracusa. La squadra avversaria in questo periodo ha potuto disputare tutte le partite e gioca a pieno ritmo. Di sicuro sarà un osso duro”, questa l’analisi di Sporcic. Per il momento, inoltre, Ratko Starcevic e Michael Pircher non potranno essere a disposizione dell’SSV Bozen per motivi di lavoro.

L’allenatore-giocatore biancorosso non vuole perdere la speranza data la situazione attuale. “Al momento la situazione è questa. Sabato e martedì, nel recupero contro il Merano, daremo il massimo come sempre. Di proposito non voglio fare pressioni sui miei giocatori. Prima di tutto è bello essere tornati”, afferma Sporcic ottimista. Per poter battere Siracusa, sabato la difesa dovrà fare attenzione innanzitutto ai giovani Juan Pablo Cuello e Tomas Valentin Canete. Assieme i due terzini classe 1999 hanno realizzato più di 100 reti per i siciliani.

La finale di Supercoppa concluderà il 2020

Nel frattempo la Federazione Italiana Giuoco Handball FIGH ha comunicato anche la data e il luogo della finale della Supercoppa Italiana. Il 20 dicembre l‘SSV Loacker Bozen Volksbank sfiderà il Conversano a Chieti, in Abruzzo, per assicurarsi il secondo titolo del 2020. I bolzanini sono i campioni in carica e proprio a Chieti tre anni fa la squadra femminile di Bolzano si era guadagnata la promozione in Serie A, ma poi aveva rinunciato a fare il salto nella massima categoria.

foto (credits: Paolo Savio)

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi