Ecco come le società di A1 maschile affrontano l’emergenza Coronavirus

Costretta a casa dall’emergenza Covid-19, la Pallamano italiana si è ingegnata e sta facendo di tutto per tenersi occupata. Allenamenti alternativi, sedute formative, iniziative sui social media, vecchie partite da rivivere. In casa Conversano Andrè Leal ci racconta come trascorre le giornate e come sta vivendo questo periodo lontano dai suoi affetti familiari: “L’undici febbraio sono tornato in Brasile per assistere alla nascita di mio figlio, al momento in Italia la situazione non era gravissima, dopo tre giorni sono tornato a Conversano per continuare la stagione ed è scoppiato il caos Coronavirus anche qui. Siamo stati costretti a fermare le attività, personalmente sono costretto anche a stare in quarantena. La situazione è difficile, in questo momento la cosa primaria è la salute anche se speriamo di tornare presto tutti alla vita normale, agli allenamenti ed alle gare”. Il presidente del Cassano HC Cristiano Braggion:“Periodo strano, è importante rispettare le indicazioni ma anche rimanere concentrati senza farsi prendere dallo sconforto, anzi, impegniamo il tempo per leggere, per pianificare, per formarsi, tutte cose che solitamente non riusciamo a fare. Torneremo più attivi di prima! Vediamo questo momento come un periodo di riflessione, pronti a ripartire alla grande”. Allenamenti alternativi in casa Raimond Handball Sassari ed anche incontri in video chat per sentirsi meno soli: “Sempre tutti uniti nell’ attesa che passi questo brutto momento…Sempre tutti uniti ne usciremo più forti di prima”. Proseguono il lavoro singolo presso le proprie abitazioni anche gli atleti della Ego Handball Siena. Esercizi fisici per farsi trovare pronti ad una eventuale ripresa del campionato. Al fine di sopperire all’assenza di partite e creare una fonte di svago per i tifosi durante il periodo di quarantena, l’ Area Comunicazione del Gaeta ha creato il format “Lo Sporting Club!” in diretta ogni sabato dalle 18 alle 20 sull’account Instagram @gaetasc con la presenza di atleti, staff, tesserati attuali e del passato del Gaeta Sporting Club 1970. In questo momento in cui lo sport è praticamente fermo l’Hc Fondi ha deciso di sensibilizzare tutti sui temi caldi. Niente campionati da qualche settimana, niente gare ufficiali e neppure gli allenamenti. Così le pagine social della compagine rossoblù raccontano i gol messi a segno in stagione con spezzoni di video ma non solo. In un video molto carino e che comprende le voci di giocatori, giocatrici e dirigenti, tutta la famiglia dell’HC Fondi ha deciso di spronare tutti a rimanere a casa. Quello slogan “restiamo a casa“, passa di voce in voce, con un messaggio ancora più importante e permeante: quello di uscire solo per andare a donare. In casa Pallamano Trieste prevale il motto “Ci sono diversi modi di allenarsi” e l’hastag #iorestoinforma, il direttore sportivo Giorgio Oveglia spiega: “Ora più che mai è importante muoversi… anche in modo alternativo”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi