Ego Handball Siena, Edoardo Dal Medico: “Siena è un progetto ambizioso”

Edoardo Dal Medico ha scelto Siena non solo per la pallamano. Diciotto anni, originario di Merano, ha la pallamano nel sangue, un vero e proprio vizio di famiglia, ma ha deciso di venire a Siena per coniugare la sua passione e lo studio universitario. “Ho preso la decisione di allontanarmi da casa per studiare – racconta Edoardo -. Ho già avuto modo di visitare Siena ed è una città bellissima. Quello della Ego Handball è un progetto ambizioso che mira anche a far crescere le nuove promesse. Per me sarà un’annata impegnativa, perché dovrò conciliare pallamano e studio. Avrò pochissimo tempo libero ma sono contento della scelta che ho preso e di fare dei sacrifici”. Un gruppo nuovo quello della Ego Handball Siena, ma già molto coeso. “La squadra è stata costruita bene, con giocatori di esperienza che possono guidare quelli più giovani. Siamo un gruppo molto unito nonostante le differenze di età e credo che potremo fare bene”. Sabato scorso l’esordio in campionato contro Bressanone con una vittoria. “La prima partita è andata bene – continua Dal Medico -. Abbiamo battuto Bressanone, che è squadra attrezzata, con tre-quattro giocatori molto forti. Si inizia già a vedere un’identità di squadra e nel nostro gioco. Siamo soddisfatti, anche se le assenze hanno un po’pesato, ma siamo riusciti a vincere e siamo orgogliosi di questo risultato. Sabato ci aspetta la prima trasferta contro la neo promossa Eppan e ce la metteremo tutta per centrare il risultato”. La pallamano a Siena è ancora abbastanza nuova, anche se sta iniziando a coinvolgere sempre più persone. “È uno sport che appassiona la gente. So che qui non è ancora ben radicato, ma è uno sport radicato emozionante, appassionante e spettacolare e sicuramente una volta vista la prima partita tornerete sicuramente una seconda volta”. Sabato prossimo, 14 settembre, la Ego Handball Siena sarà ad Appiano per la prima trasferta stagionale contro la neopromossa Eppan (ore 19, Pallamano Tv).