Emmeti, colpo esterno sull’Opicina

Appuntamento rimandato in casa Alabarda Onoranze Funebri Opicina con il primo successo interno stagionale. I gialloneri di coach Laurini non riescono infatti a sovvertire il pronostico al cospetto dell’Emmeti Mestrino, autentica bestia nera per i giuliani. Gli euganei, in virtù del 27-19 maturato sabato in via degli Alpini, incamerano infatti il quarto successo in altrettanti scontri diretti tra Serie A2 e Serie B. Da una parte l’Alabarda, per la prima volta in stagione in formazione tipo, a caccia di punti pesanti nell’economia del campionato (visto il contemporaneo stop del Rovereto con Oriago). Dall’altra Mestrino, anch’esso determinato ad imporsi, dopo i 3 stop consecutivi maturati in chiusura di 2016 contro Taufers, Gridiron e Oriago. Ne esce così un match molto frammentato e nervoso in quel di via degli Alpini, ma allo stesso tempo più equilibrato dell’andata (dello scorso 22 ottobre) conclusasi con un netto +17 in favore dei veneti;  match, quello di sabato, che alla fine si conclude  con la quarta vittoria stagionale dell’Emmeti (19-27 il finale). Per quel che concerne la cronaca, sprint inziale del Mestrino (5-2 al 5’). L’Alabarda con tenuta psicologica e fisicità riesce però a restare in partita, con le reti di Fritegotto (alla seconda presenza con la maglia della Pallamano Opicina) e Michele Ciriello (al rientro dopo oltre due mesi di stop) firmano il primo tentativo di rimonta giallonero. Al quarto d’ora Alabarda a contatto, con Fritegotto bravo a finalizzare in contropiede il -1 (6-7). L’Emmeti ritrova smalto e chiude il primo tempo avanti per 13-8. La seconda frazione inizia le reti ravvicinate di Van Den Dungen e Sirotic, che portano l’Alabarda sotto di quattro lunghezze. Le distanze, anche per merito della grintosa 6-0 giallonera, restano invariate sino al minuto 45, frangente nella quale l’Alabarda accusa un calo di lucidità. L’Emmeti approfitta della situazione e scappa così nei minuti successivi, toccando il +7, vantaggio che sancisce di fatto l’affermazione euganea. Vane, infatti, le reti nel finale di Dandri e Ciriello.

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA – EMMETI MESTRINO 19-27 (p.t. 8-13)

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA: Benvenuti, Camarda, Gaggero, Rongione, Dandri 2, Perini, Marchionni, Ansaloni 1, Ciriello 3, Van Den Dungen 1, Sirotic 1, Leone 1, Fritegotto 3, Varesano C. 3. All. Laurini

EMMETI GROUP MESTRINO: Gaglio, Toffanin, Gasparotto 5, Gava 7, Omenetto, Gapeni 1, Giurato, Damian 1, Pasquale 3, Dal Monte 4, Zin 1, Lucarini 3, Bigon 2, Berti. All. Menin

ARBITRI: Di Dio – Pasqualin

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi