Festa finale: 1° posto per la pallamano Romagna

YOUTH LEAGUE UNDER 20

 

2a fase – GRUPPO 1 – 4a giornata

ROMAGNA-LIONS SASSARI  52-11 (p.t. 25-5)

Romagna: Maistrello, Pulli, Bianconi, Satta 1, Pompei 1, A.Donati 7, Tondini, Laghi 3, Fi.Ariotti 17, Capra 5, Lega 11, Zavagli, Romanato Chiarini 3, Fe.Ariotti 2, Babini, Magnani 2. All: Moriana

Lions Sassari: Mereu 1, Cuccuru, Carta, Pintus 2, Salis, Lella 1, Chessa 1, Picciau 1, Melis, Fiori 1, Ricci, Ligios 4. All: Pastor

Arbitri: Corioni e Prandi

 

Chiude in trionfo il Romagna che, nonostante l’orario assolutamente mattiniero (9,30) per un match ufficiale, si sbarazza dell’ultimo ostacolo del girone, il Lions Sassari, per raggiungere la vetta solitaria della classifica. Qualche ora più tardi, infatti, Cassano Magnago torna a vestire i panni della grande squadra demolendo la resistenza del Brixen, fino a quel momento a braccetto del Romagna. Romagna che, quindi, festeggia il 1° posto solitario al termine delle due fasi, qualificandosi come una delle maggiori protagoniste e favorite per il titolo italiano che si deciderà dal 5 al 9 giugno a Chieti.

 

Contro il fanalino di coda Lions Sassari ben poca cronaca e storia, con gli arancioblu che scappano immediatamente nel punteggio e, senza mai alzare il piede dall’acceleratore, chiudono avanti 25-5 il primo tempo. Il match (che vedeva il pronostico ampiamente rivolto a favore del Romagna) si risolve con due pazzeschi break nei 15’ finali dei due tempi: 15-0 nel primo, 16-0 nel secondo. Ma non è l’unica chiave di lettura di un match che pone i romagnoli al primo posto della classifica del Gruppo 1. Filippo Ariotti è devastante per tutto il match con 9 reti nel primo tempo e 8 nella ripresa divenendo largamente il miglior realizzatore del match. E se 17 reti personali in una gara singola non sono un record, poco ci manca.

 

A metà della prima frazione il Romagna doppia gli avversari sul 10-5 con 5 reti di Lega e nella seconda parte della frazione piazza il clamoroso break di 15-0 che spegne ogni qualsivoglia veleità dei sardi (25-5 all’intervallo).

Nella ripresa il quadro non cambia, tanto che sul 36-11 con il rigore di Mereu al 15’ i Lions smettono di segnare, mentre il Romagna si esalta in un altro super break di 16-0. Oltre a Fi.Ariotti si esaltano al tiro anche Lega, Capra e Donati che segnano, complessivamente 23 gol.

 

Ma l’aspetto più importante si registra dopo qualche ora rispetto a questo match, quando Cassano Magnago conquista il 2° posto del girone, lasciando Brixen al terzo posto, con la festa romagnola per il primato nel girone.

 

2a fase – GRUPPO 1 – 4a giornata

Romagna-Lions Sassari                        52-11

Verdeazzurro Sassari-Cologne               16-31

Cassano Magnago-Brixen                     37-25

Derthona-Malo                                      17-37

 

Classifica: Romagna 13, Cassano Magnago 12, Brixen 11, Malo 8, Cologne 6, Derthona 4, Verdeazzurro Sassari 2, Lions Sassari 0.