Firex Belluno elogia la FIGH: “Mi auguro che si possa continuare con questa squadra federale”

La Pallamano non si ferma mai. Bloccati i campionati a cui partecipa (serie B ed under 17) la Firex Belluno non ha interrotto le sue attività ed ha pensato di dotarsi di tamponi rapidi per tutelare nel migliore dei modi la salute dei propri tesserati, così come già accade nei campionati di serie A Beretta e serie A2. “In un momento così complicato – afferma il direttore sportivo Ortese sulle colonne del Gazzettino – la Figh sta facendo salti mortali per essere vicina alle sue società. La stessa Federazione ci ha garantito la possibilità di ottenere ad un modico prezzo dei kit di tamponi antigenici, di quelli fai da te, da eseguire alla presenza di un operatore sanitario. Abbiamo provveduto ad ordinarne 90, non sarà necessario utilizzarli ogni settimana visto che non ci sono contatti al di fuori dei nostri gruppi ed i campionati a cui partecipiamo, serie B ed under 17, sono ancora sospesi”.

Lo stesso direttore sportivo della Firex Belluno poi aggiunge: “Credo sia vitale poter quanto meno svolgere attività in palestra. Il nostro mondo è piccolo ed un blocco anche degli allenamenti potrebbe comportare poi grosse difficoltà a ripartire. Purtroppo dobbiamo abituarci a questa situazione. Finchè non sarà in circolazione il vaccino, dobbiamo mettere in atto ogni accortezza necessaria per la salvaguardia della salute e della nostra attività”.

Infine, il manager della Firex Mondosport Belluno ha parole d’elogio per la FIGH: “Ci sentiamo tutelati dall’atteggiamento propositivo dell’attuale gruppo dirigenziale federale. Tra l’altro ad inizio dicembre sono in programma le elezioni. Mi auguro che si possa continuare con questa squadra per altri quattro anni. Belluno nel suo piccolo sta seguendo lo stesso percorso che la stessa Figh sta adottando a tutto tondo. La crescita deve passare dalla base, dalla presenza nelle scuole e dalla formazione dei giovani. Solo così – conclude Ortese – potremo avere in futuro dei giocatori più forti, far diventare più appetibile il nostro sport ed avere anche una nazionale più competitiva”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi