Fondi si aggiudica il derby

Attesissimo derby tra Gaeta e Fondi che apre la dodicesima giornata del campionato di A1 maschile. Ad inizio match da sottolineare il minuto di silenzio in onore di Andrea Scozzese, scomparso all’età di 52 anni pochi giorni fa. La partita è stata emozionante ma anche tecnicamente non eccelsa in diversi momenti in cui tensione e garra sportiva la facevano da padrone. Il Gaeta ha provato a mettere in campo tutto ciò che aveva ma diversi errori tecnici sono costati il gap con cui il Fondi ha, infine, vinto 33-26. Gli ospiti salgono momentaneamente al terzo posto, con 23 punti, scavalcando il Conversano, impegnato domani contro l’Albatro Siracusa; per il Gaeta i punti restano 12 con il sesto posto in classifica.

LA PARTITA

Parte subito bene il Fondi che prova a mettere la gara sui binari giusti, è 3-1 dopo 5′. La partita, però, non è bellissima in quanto si susseguono errori da una parte e dall’altra, Gaeta sembra accusare la superiorità degli avversari e si affida all’onnipresente Filic che tiene in vita i suoi con una prima frazione eccellente (6 reti al termine dei primi 30 minuti, 9 totali in gara). Dall’altro lato, però, c’è Perlic che rappresenta l’arma in più di questo campionato per il Fondi: il croato ne mette 6 nel primo tempo (saranno 7 al fischio finale) e conduce la sua squadra al massimo vantaggio di +6 (14-8 al 25′), lo straniero viene ben coadiuvato da Pisani e Di Manno, abili a pungere soprattutto dalla distanza. Sul finire della prima frazione Gaeta ha un sussulto di orgoglio e riesce a piazzare un parziale positivo che la riporta sotto nel punteggio, Filic si rende protagonista anche in fase di rifinitura per i vari Lodato e Deda riuscendo a portarsi fino al -2 (15-13 al 29′). Fondi gestisce il leggero passaggio a vuoto incappando, però, in diverse penalità per 2 minuti ma riesce a portare a termine i primi trenta minuti in vantaggio: 16-14.Il secondo tempo si apre così come si era concluso il primo con il Gaeta che spinge forte sull’acceleratore e resta a contatto. Lo sforzo iniziale però sfuma all’improvviso perchè l’attacco di casa s’inceppa improvvisamente con una serie infinita di palle perse, il Fondi ringrazia e con i contropiedi piazza un parziale di 5-0 (24-17 al 41′). Filic, e chi se no, interrompe il digiuno di Gaeta che durava da quasi dieci minuti e guida i suoi all’ennesima rimonta: Deda comincia a far male sia da fuori area che con le incursioni centrali e, complice anche un Fondi distratto, porta i suoi a ricucire lo svantaggio fino al -3 (24-27 al 53′). Il Gaeta prova il tutto per tutto aggiungendo un altro uomo di movimento, Onelli, al posto del portiere e riesce a spaventare il Fondi che, di contro, trova difficoltà con il cambio di difesa degli avversari. Perlic segna solo una rete nel secondo tempo ma ci pensa Zizzo a chiudere definitivamente i giochi con alcune sortite offensive. Nel finale Gaeta molla la presa e Fondi vola verso la vittoria, la gara si chiude con il 33-26 in favore dei ragazzi di De Santis.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi