GAETA SPRECA, BRIXEN FESTEGGIA!

Sconfitta di misura per la MFoods Carburex Gaeta che cede il passo al Brixen: 31-29 il punteggio al termine della contesa al PalaLaghetto.
Nonostante l’equilibrio ristabilito da Petrychko nel finale di primo tempo, frazione in cui i padroni di casa sono stati sempre in vantaggio, gli altoatesini hanno saputo indirizzare la partita nei primi dieci minuti della ripresa, annullando il doppio vantaggio gaetano e scavando il solco che ha permesso loro di gestire la partita ed il tentativo di rimonta finale dei biancorossi.
Protagonista assoluto del match Sergio Crespo, autore di 11 reti e vera spina nel fianco della difesa pontina. In evidenza tra i biancorossi Lombardi e Di Giulio, entrambi a segno 9 volte.
S’infiamma ancor di più la lotta salvezza: Cingoli pareggia contro Siena ed aggancia il Gaeta a 10 punti, Bologna corsara a Merano ne recupera due e torna a sperare, mentre Cologne è costretta ad arrendersi al Trieste.
LA CRONACA
Avvio stentato del Gaeta che nonostante il vantaggio iniziale firmato da Di Giulio, subisce la furia di Crespo ed al 7′ si trova sotto 6-2. Coach Onelli chiama time out, ma i biancorossi non riescono ad invertire la rotta del match e Brixen prende il largo grazie alle reti del terzino spagnolo, di Basic e del talentuoso Mitterutzner, fino al 13-8 di Bruger. Mancano 10 minuti al termine del primo tempo e la MFoods Carburex, approfittando di due sospensioni inflitte a Crespo, dà una svolta alla partita con le marcature di Lombardi, Aragona e Di Giulio che ricuciono lo strappo fino al gol del pareggio di Petrychko, realizzato sulla sirena con uno splendido sottomano che trafigge Pfattner: 17-17.
Nella ripresa Gaeta parte col piglio giusto ed al 4′ conduce 20-18, ma è soltanto una mera illusione in quanto i biancoverdi approfittano degli errori al tiro dei centrali biancorossi e realizzano con Crespo e Mitterutzner un break di 5-0 con il quale Brixen si porta sul +3 al 39′. Di Giulio, Antonio e Marino provano a diminuire lo svantaggio, ma i padroni di casa rispondono ancora con i soliti protagonisti, il terzino spagnolo ed il millenial azzurro, 28-24 al 54′ e contesa che sembra ormai chiusa. Gaeta non molla ed in tre minuti riapre il match con i suoi due top scorer e Marino che al 57′ sigla il 30-28 in caduta libera dai sei metri. I biancorossi iniziano a crederci, Scavone si esalta chiudendo la porta a Nenadic, ma sul ribaltamento di fronte il tiro velleitario di Amato viene facilmente deviato da Pfattner. I biancoverdi sciupano un altro attacco, ma lo Sporting Club non ne approfitta ed il lancio di Scavone per Aragona viene intercettato da Mitterutzner. Kramer comprende la delicatezza del momento, richiama i suoi e riorganizza le idee. I brissinesi rientrano in campo, smarriscono la palla, ma la recuperano intercettando un passaggio e realizzando con Crespo la rete del +3 che di fatto fa calare il sipario sulla partita. Nell’ultimo minuto Di Giulio fissa il risultato sul 31-29 con una palombella dai sette metri, mentre Basic viene espulso. Vittoria per i padroni di casa che festeggiano con il pubblico dell’infuocatissimo PalaLaghetto.
LA PAROLA AL MISTER
“È stato un peccato perché eravamo in partita, c’è stato un momento del secondo tempo in cui come all’andata potevamo chiuderla, eravamo +2, poi abbiamo subito un break di 5-0 che loro sono stati bravi a gestire fino alla fine. A differenza nostra si sono comportati in maniera più matura, mentre noi abbiamo sprecato palloni ingenuamente e se vogliamo migliorare la nostra situazione dobbiamo partire da questo.”
IL TABELLINO
SSV BRIXEN: Pfattner, Mischi, Nenadic 1, Crespo 11, Castro, Dorfmann, Wieland 1, Wierer, Rossignoli, Bruger 2, Ranalter 4, Basic 6, Muhlogger, Mitterutzner 6, Schatzer, Sader. All. Kramer
MFOODS CARBUREX GAETA: Scavone, Randes, Di Giulio 9, Uttaro, Lombardi 9, Ponticella, Amato 2, Marino 2, Ciccolella, Petrychko 1, Miceli, Antonio 2, Aragona 4, Pantanella. All. Onelli
error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi