GLI OTTO PILASTRI DEL VADEMECUM

La Manovra da oltre 2 milioni di euro che la Federazione ha “licenziato” nel corso dell’ultimo Consiglio Federale per la stagione sportiva 2020/21, ha l’obiettivo di consentire la ripartenza aiutando gli Affiliati a riprendere le attività in maniera “tranquilla”, senza l’assillo di dover impegnare subito (tra luglio e settembre) risorse finanziarie per provvedere alle iscrizioni ai campionati nazionali e regionali/di area.

Ma la Federazione ha voluto fare anche di più, deliberando “tasse federali zero” per l’intera stagione, al fine di garantire condizioni di favore a Tutti fino a giugno 2021; un anno intero per rientrare nella normalità e per ripartire senza eccessivi affanni. Tutto senza contribuzioni esterne, che qualora arrivassero, dovranno prioritariamente permettere la riattivazione di quelle attività sospese o annullate per garantire gli aiuti alle Società ed alle Associazioni sportive e poi consentire ulteriori interventi di sostegno rivolti alle componenti tecniche (atleti e tecnici) ed all’attività di base. Una decisione storica, senza eguali tra le Federazioni Sportive Nazionali che si sono limitate, in gran parte, a praticare una scontistica sui costi normalmente sostenuti dalle associazioni affiliate come puntualmente riportato nel seguente articolo https://www.handballtime.it/apparenze-ingannevoli/

Quello delineato dal Consiglio Federale è chiaramente un indirizzo strategico preciso al quale si abbina la decisa volontà di tenere fermi i PILASTRI caratterizzanti l’azione riformatrice sviluppata nei precedenti tre anni. Per questo motivo, il Vademecum 2020/21 va in linea di continuità rispetto ai precedenti, con elementi di flessibilità e mitigazione dovuti alla situazione contingente, ma senza derogare alla strategia federale già tracciata nelle precedenti stagioni sportive tutta mirata ad un rilancio della Pallamano Italiana sia da un punto di vista tecnico/sportivo che della promozione/comunicazione.

1) La struttura dei campionati nazionali. Si ripartirà, tenendo conto dei tempi della ripresa che dipenderanno dall’evoluzione della pandemia e dalle prescrizioni delle autorità pubbliche, con i format consolidati: serie A1 maschile a 16 squadre e femminile a 12 squadre e a girone unico. Serie A2 maschile articolata su 3 gironi, Serie A2 femminile su 4 gironi. Confermato il campionato nazionale Under 20 femminile (Youth League) dove sarà consentita la partecipazione alle atlete nate dal 2000 in poi, mentre nel settore maschile sarà implementata la già prevista riforma riservata agli Under 19 mantenendo, però, anche gli atleti dal 2001. Il CF ha anche predisposto la possibilità di slittamento delle date di inizio dei campionati in caso di prescrizioni governative in materia sanitaria.

2) Obbligatorietà dell’attività giovanile. Saranno confermate le indicazioni contenute nel Vademecum 2019/20, salvo piccoli aggiustamenti consigliati dalla particolare situazione di crisi e frutto di un capillare e proficuo confronto avuto dal CF con tutte le società affiliate nel corso di articolate e mirate call conference. I Club partecipanti alla serie A2 maschile potranno (in deroga alle previsioni dello scorso anno) continuare a scegliere tra la Under 19 e la Under 17 per assolvere al secondo obbligo giovanile, mentre verrà confermata l’estensione dell’obbligo di una squadra Under 15 per tutte le serie, sia nel settore maschile che in quello femminile. Come per altri provvedimenti straordinari adottati, e solo per la stagione 2020/21, per le Società neo iscritte ai campionati d’ingresso (B maschile e A2 femminile) l’obbligatorietà per l’attività giovanile si riterrà assolta iscrivendo una squadra U15 o U17.

3) La leva degli incentivi. Verranno confermati gli incentivi per sostenere il consolidamento dei campionati “deboli”: serie A2 maschile girone C, serie A2 femminile gironi A e D, caratterizzati dalla problematica della continuità territoriale con le Isole. Gli incentivi per l’attività giovanile, invece, saranno indirizzati verso il sostegno alla ripresa delle attività nelle categorie più basse: per Under 15 per i club A2 (M/F), Serie B e società di sola attività giovanile, mentre per la categoria Under 13 sono stati licenziati contributi per tutti i club (anche A1 M/F). Confermati gli incentivi per la partecipazione alle Finali nazionali di categoria ed i premi di risultato.

4) Il “Gemellaggio”. Lo strumento sarà riproposto nelle stesse modalità operative con un ampliamento sperimentale che consentirà di utilizzare la formula anche tra le Società di serie B questo in considerazione dell’estensione dell’obbligo di iscrizione di una squadra Under 15. Il “Gemellaggio” potrà essere utilizzato sia per consentire a giovani atleti/e di giocare in una serie superiore senza dover abbandonare la propria Società di provenienza (tesseramento multiplo), sia per facilitare le Società di serie superiore ad assolvere agli obblighi previsti per l’attività giovanile. In via sperimentale, inoltre, sarà consentito il gemellaggio tra squadre di Serie B maschile per il solo utilizzo di atleti appartenenti alle categorie U17 e U19. Anche questa novità è maturata in seguito al confronto avuto dal CF con la base.

5) Il “Salvavivai”. Confermato il premio di preparazione per gli atleti/e di “interesse nazionale”, introdotta una nuova norma di salvaguardia che prevede l’estensione della normativa di tutela dei settori giovanili, dalla stagione 2021/22, anche per gli atleti/e – in scadenza di vincolo – non rientranti nella categoria “di interesse nazionale”, con modalità specifiche e parametri differenziati. Confermata anche la possibilità di deposito del contratto di prestazione sportiva dilettantistica, allungando i termini (90 giorni dalla data di tesseramento).

6) Impiantistica. Sono state confermate le norme di adeguamento progressivo dell’impiantistica alle dimensioni regolamentari, posticipando di un anno le previste modifiche regolamentari previste dal vademecum 2019/20, in considerazione della particolare situazione legata alla crisi pandemica e sulla base, anche in questo caso, di un confronto con le associazioni affiliate. Per i campionati U13 sono state previste agevolazioni regolamentari eccezionali.

7) La formazione e la qualificazione dei tecnici. Dalla stagione sportiva 2020/21 va in esercizio la riforma del primo livello tecnico, con la conseguente individuazione di figure intermedie specializzate (IAP e IAG) che dovranno consentire maggiore facilità organizzativa alle Società nella gestione delle attività di promozione e diffusione della Pallamano nei rispettivi territori di riferimento. E’ stata finalmente varata la normativa che prevede l’aggiornamento continuo dei tecnici (crediti formativi) anche attraverso l’utilizzo di tecnologie di comunicazione multimediale. 

8) Comunicazione. Per i campionati di Serie A1 (M/F), anche in questo caso a coronamento di una preventiva illustrazione e condivisione da parte dell’Ufficio Media & Comunicazione e della successiva accettazione e sottoscrizione da parte dei club coinvolti, è stato inserito all’interno del vademecum 2020/21 un articolato e innovativo progetto di visibilità che, partendo dall’esperienza delle ultime due stagioni, tende ad un progressivo miglioramento anche attraverso l’individuazione di un partner del progetto di live streaming “Diretta Handball”: Eleven Sport. Il Progetto, stilato in partnership con l’ADV della FIGH Master Group, crea, di fatto, le basi per la costituzione di una Lega; strumento considerato di fondamentale importanza in funzione del definitivo lancio commerciale del prodotto sportivo di vertice.

 

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi