Handball Club Mascalucia, parola al presidente Sergio Pagano

Sergio Pagano (nella foto) è il Presidente dell’Handball Club Mascalucia, la matricola della serie A2 di pallamano maschile che, dopo la promozione dello scorso anno dal torneo cadetto, insieme agli amici di sempre e ai collaboratori della prima ora, ha riprogrammato la nuova stagione confermando gli allenatori delle squadre giovanili (Agostino Tilotta, Massimo Randis e Nunzio Mineo) e ha affidato la direzione tecnica della prima squadra al tecnico ennese Salvo Cardaci (vincitore nella passata stagione dello scudetto a Salerno in A1 femminile), tornato in Sicilia dopo due splendide stagioni trascorse in Campania. Grande appassionato di pallamano al ‘patron’ Pagano (ex atleta ed oggi attivo dirigente della società catanese), abbiamo posto tre semplici domande su presente e futuro dell’H.C. Mascalucia, capolista a sorpresa nella seconda serie e protagonista anche nei gironi siciliani dei tornei under 15 e 17. Un giudizio sulla stagione della sua squadra? “Sinceramente ad inizio anno non pensavo che avremmo avuto un inizio così spettacolare e vincente. È pur vero che in estate abbiamo investito su un allenatore esperto e con un curriculum importante che ci potesse aiutare a fare il salto di qualità. Ma fondamentale è stata anche la collaborazione con i “cugini” dell’Aetna Mascalucia con gli inserimenti di 4 atleti: Massimo Caltabiano, Jacopo Torrisi, Gianluca Corsico e lo sfortunato Giuseppe Celano (alle prese con la riabilitazione dopo l’intervento al ginocchio ndr.) che si sono integrati perfettamente con il nostro gruppo. È chiaro che ad oggi il nostro principale obiettivo è quello di entrare a far parte del nuovo campionato di A2 nazionale del prossimo anno, poi quello che verrà lo valuteremo insieme agli altri dirigenti del sodalizio”. Dalla cadetteria regionale ai vertici in serie A2 come lo spiega in così poco tempo? “Credo che il segreto di questi risultati è frutto di un gruppo molto motivato e compatto, nonostante la presenza di diversi giovani, dove non esistono ‘prime donne’ ed ognuno da un suo forte contributo. Chiaramente il tutto orchestrato dal prof. Cardaci che sta riuscendo ad imporre il proprio modo di vedere e di giocare la pallamano. La precisione nella preparazione tattica di ogni singola partita fa sì che i nostri atleti acquisiscano, oltre alla preparazione fisica e tecnica anche una competenza tattica che li fa sentire più sicuri e pronti ad affrontare i vari impegni agonistici”. Quali sono gli obiettivi stagionali e quali per il prossimo futuro? “Come detto in precedenza il traguardo primario è quello di rimanere tra le prime quattro e quindi permanere in serie A2. Siamo a buon punto però il cammino presenta diverse insidie e non dobbiamo mollare assolutamente. È chiaro che se a maggio ci troveremo a lottare per un altro salto di categoria non ci tireremo indietro, anche se preferisco sempre stare con in piedi a terra e mi rendo perfettamente conto che, soprattutto a certi livelli, la programmazione deve essere graduale e ponderata. Questo è il nostro obiettivo a breve termine, però come abbiamo sempre affermato H.C. Mascalucia è una società che punta moltissimo sui giovani del vivaio. Il campionato di A2 la prossima stagione sarà di un livello superiore e questo fattore per noi è fondamentale per poter dare ai nostri giovani la possibilità di crescere in un ambiente dove si gioca una pallamano di qualità. Non nascondo che conquistando il nostro obiettivo con la prima squadra mi piacerebbe ottenere dei buoni risultati anche con le categorie Under 15 e 17. Sarebbe il coronamento di una stagione sportiva che credo, e spero, sarà da ricordare”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi