Il cuore non basta, la Jomi Salerno si arrende solo in finale

Il cuore non basta, la Jomi Salerno si arrende solo in finale. Solo applausi per la rimaneggiata formazione allenata da coach Laura Avram nonostante la sconfitta rimediata nell’atto conclusivo della manifestazione tricolore contro l’Oderzo. La partita: Ritmi alti tra le formazioni ad inizio gara, dopo 5′ minuti capitan Napoletano e compagne sono avanti con il risultato di 3 – 2. Il team salernitano segna con Manojolovic la rete del 5 – 4 a cui risponde la solita Duran che pareggia i conti dopo 9′ di gioco. Il match viaggia sui binari della parità, al 15′ le due formazioni sono infatti sul punteggio di 6 – 6 poi ci pensa Krnic a portare nuovamente avanti Salerno (7 – 6). Al 22′ è sempre parità, il punteggio recita infatti 9 – 9. Nei minuti finali Oderzo trova la rete del + 1, la prima frazione di gioco si chiude con il team allenato da Cavallaro avanti sul risultato di 11 – 10. Ad inizio ripresa la Jomi Salerno trova subito la rete del pareggio con Ramona Manojlovic (11 – 11). Al 6′ Oderzo però con un parziale di due a zero si porta sul 14 – 12. Al 10′ il team allenato da Cavallaro allunga sino al + 4 con la rete di Duran (17 – 13), coach Avram è costretta a chiamare il time out. Il portiere Meneghin comincia a parare l’impossibile, Oderzo allunga così sino al +6 (20 – 14) al 14′ di gioco. La rimaneggiata Jomi Salerno inizia a perdere lucidità, Di Pietro e compagne non si lasciano pregare due volte ed allungano ancora sino al 25 – 16 al 10′ di gioco. Il capitano Pina Napoletano imbeccata in contropiede da Elisa Ferrari realizza la rete del 28 – 18 al 24′ di gioco. La Jomi Salerno segna con Krnic la rete del 30 – 19. Il cuore però non basta alla rimaneggiata compagine allenata da coach Laura Avram. Capitan Napoletano realizza la rete numero 20 per la stoica formazione salernitana, il match si chiude con il risultato di 30 – 20 in favore dell’Oderzo che conquista così il primo titolo della sua storia. “E’ stata davvero una grande impresa – afferma il tecnico della Jomi Salerno, Laura Avram al termine del match – arrivare in finale in queste condizioni. Alla fine abbiamo pagato anche un calo fisico, in pratica sono finite le batterie. Non posso che elogiare queste ragazze per quello che hanno fatto in questa Final6. E’ mancato qualcosa da parte delle mie atlete più esperte, non si possono affrontare le finali con viso spento, triste, abbiamo tempo comunque per lavorare, cercherò di trasmettere qualcosa in più del mio carattere alle ragazze. Sono comunque fiera del lavoro delle mie ragazza, anche delle atlete del settore giovanile che ci danno una grossa mano. L’obiettivo resta il campionato, adesso dobbiamo recuperare tutte le atlete dal punto di vista atletico, sono comunque molto fiduciosa”.

JOMI SALERNO – MECHANIC SYSTEM ODERZO 20 – 30 (primo tempo: 10 – 11)

Jomi Salerno: Ferrari, Motta, Rossomando, De Ciuceis, Avagliano, Krnic 4, Romeo, Di Giugno, Stettler 3, Manojlovic 6, Sammartino, Napoletano 2, Chianese, Canessa 1, De Santis 4. Allenatore: Laura Avram

Mechanic System Oderzo: Brunetti 2, Colloredo 2, Costa 4, Di Pietro 3, Duran 14, Fellet, Gherleda, Meneghin, Oyesvold 1, Paraschiv, Pizzuto, Poderi 2, Pugliara 1, Radici, Traini, Vitobello 1. Allenatore: Alessandro Cavallaro

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi