Il derby italiano di Challenge Cup è del Sudtirol Brixen, Ariosto Ferrara ko

Il derby italiano di Challenge Cup è del Sudtirol Brixen. O almeno, lo è il primo atto, l’andata, con le altoatesine che in casa battono con un perentorio 31-18 (p.t. 16-7) la Suncini Ariosto Ferrara. La partita non è chiusa, ma l’ipoteca che la squadra di Hubi Noessing mette sul passaggio de turno è seria: 12 reti di scarto, divario pesantissimo che richiederà alle emiliane un’autentica impresa sabato prossimo al Palaboschetto per continuare a sperare nell’accesso agli ottavi di finale. Il duello azzurro a distanza tra Babbo e Landri premia l’ala sinistra di origini pugliesi, che alle avversarie rifila 10 reti e si conferma tra le migliori giocatrici del panorama nazionale. La gara, in verità, è equilibrata per appena 9’: dal 3-3 momentaneo si giungerà fino ad un 10-4 che, dopo 18’, avrà già di fatto segnato in via quasi definitiva i giochi. Bressanone va al riposo in vantaggio 16-7 e nei secondi 30’ non accenna a calare di concentrazione. Resta invece difficile il momento di Ferrara, alla seconda sconfitta consecutiva in quattro giorni tra campionato e Challenge Cup.  Al Palaboschetto sabato prossimo si riparte dal 31-18. Bressanone vede la luce alla fine del tunnel. Per la squadra di Britos, invece, tutto è maledettamente in salita. Fischio d’inizio alle ore 17:30 con live streaming del match su PallamanoTV. (fonte Figh.it)

Sudtirol Brixen – Suncini Ariosto Ferrara 31 – 18 (primo tempo: 16 – 7)

BRIXEN: GRUBER, FEDERSPIELER 1, DURNWALDER C. 3, EDER, DURNWALDER S. 1, SCHATZER 4, ABFALTERER 3, HILBER 6, HABICHER 2, ROSSIGNOLI, PRUENSTER, NOTHDURFTER, VEGNI, BABBO 10, LOSIO 1, PRAST. ALLENATORE: HUBERT NÖSSING 

ARIOSTO FERRARA: VITALE, RAJIC 1, GIOIA 2, CROSTA 3, STETTLER, LO BIUNDO 1, COLOMBO, FABRICATORE, PIANTINI, MECCIA, MARQUEZ 2, LANDRI 6, SOGLIETTI 3. ALLENATORE: CARLOS BRITOS

ARBITRI: Alain Rauchs (LUX) e Philippe Linster (LUX)

DELEGATO EHF: Andrea Ongaro (IRL)