Il Giovinetto alza la cresta e vince sia nel campionato di A2 che di serie B

Dopo un’altra settimana molto pesante, sul filone di una stagione iniziata con i favori del pronostico, ma funestata da una serie di infortuni, Il Giovinetto finalmente cambia il trend e vince a Scicli nel campionato di serie B con i giovani, e conquista un’altra importantissima vittoria in casa contro l’Enna nel campionato nazionale di A2.
La settimana non era iniziata bene e già venerdì il bilancio non era affatto positivo, soprattutto tra i giovani della B, squalificato Andrei Asimionesei, infortunati Castelli e Bruno Pipitone, in quarantena un altro giocatore e ricoverato, per un importante problema di salute, Nicola Pantaleo.
Sabato Si parte per Scicli nel campionato di serie B, con una squadra decimata, ma pur non brillando, dopo una partita molto combattuta, i giovanissimi di Tommaso e Onofrio Fiorino hanno la meglio sullo Scicli per 27/29.
Domenica è la volta del campionato di serie A2, e finalmente Graziano Tumbarello, dopo quasi due mesi di stop per infortunio, ritorna in campo, torna Leo Pantaleo, guarito dalla ferita al sopracciglio, rimediata sul campo del Cus, si riprende Lucido dall’infortunio, con Fuente, Federico Lo Cicero, Daniele Lucido, Giorgio Adamo e Nicolas Vinci, la squadra è quasi completa nel suo organico base.
Nel primo tempo i giovani ennesi affrontano la partita con molta determinazione, e la gara si gioca sull’equilibro, con l’Enna  che riesce a chiudere con un goal di vantaggio sul 15-16. Nella prima parte del secondo tempo, nonostante i goals del ritrovato Graziano Tumbarello, L’Enna non molla e riesce anche ad andare sul +3, mentre i petrosileni, rimangono in 4 sul parquet per due esclusioni consecutive, ma mentre i giovani ospiti cominciano a cedere a livello fisico, gli uomini di Fiorino ci credono, riescono a non prendere goals in doppia inferiorità numerica, poi si ricompattano, registrano finalmente la difesa, sale in cattedra ancora Graziano Tumbarello e piazzano un pesante break del + 8 che spezza le gambe agli ospiti passando avanti fino a +5.
Un grande Federico Lo Cicero, monumentale a centravanti, tiene a bada i tre terzini, mentre Nicolas Vinci chiude la porta per il resto della partita fino al 34-27, che riporta la formazione di Onofrio Fiorino verso la strada che merita.
Una perfetta intesa di Tumbarello, leader indiscusso di questo campionato, con Leo Pantaleo, Fuente e Lucido, finalmente ha dato la solidità ad una squadra attrezzata per giocare un campionato di vertice e che , per una serie di infortuni si trovava in purgatorio. Ora non bisogna cantare vittoria, ma ripartire al completo e far valere una squadra che non niente da invidiare alle altre formazioni del campionato.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi