Il Giovinetto chiude in casa contro il Cus Palermo

Ultima giornata del Campionato nazionale di serie A2 per Il Giovinetto alle 17,00 di domenica 03 Aprile contro Cus Palermo. Si chiude così il campionato di pallamano della società cara al presidente Di Girolamo; i giochi sono ormai fatti da un pezzo, il Kelona, con qualche giornata di anticipo, conquista la serie A, la T. H. Alcamo rimane seconda mentre al Giovinetto spetta un onorevole terzo posto. “È stata una stagione molto difficile” – dice Fiorino – “iniziata con diversi cambiamenti, ma sostanzialmente con un gruppo solido, quantomeno ampio, tanto da poter schierare sempre delle rose competitive, nonostante le note assenze in trasferta di diversi giocatori per motivi di lavoro”. Una stagione, tutto sommato positiva in termine di risultato, con un importante terzo posto e con le vittorie in casa su T.H. Alcamo e sul Kelona; una squadra con delle enormi potenzialità, ma attualmente con molte problematiche nella composizione stessa della rosa, che attualmente non può permettere continuità di lavoro e quindi di risultati. La dirigenza sta già cominciando a pensare alla futura stagione, cercando di porre rimedio alle problematiche incontrate in questa stagione. “Non possiamo dire certo, che potremo o vogliamo fare a meno dei giocatori storici della società come Pellegrino, Marrone, Ficara, Chirco, Gulino, Lucido, il capitano Abate e soprattuto Stefano Rallo; in questa stagione, ancora una volta, hanno fatto la differenza in tante partite e ci hanno permesso di ottenere risultati importanti come le vittorie interne su Alcamo e Kelona” – dice Fiorino – ” possiamo solamente ancora ringraziare queste colonne della pallamano siciliana, che ancora una volta hanno dimostrato l’amore verso la pallamano e l’attaccamento alla loro società”; dobbiamo indubbiamente continuare a ricostruire un gruppo giovane, puntando ancora sui ’97 e i ’98, ormai cardini della squadra, ma porre anche le basi per una maggiore solidità dello stesso” – dice ancora Fiorino – ” per questo stiamo già fidando per il futuro della società su un giovanissimo gruppo di Under 14 che nel giro di 2/3 anni potranno fornire nuova linfa alla prima squadra e soprattutto raggiungere una maggiore solidità di gruppo.” Intanto affronteremo questa partita con la giusta determinazione, per poter chiudere la stagione con un’altra risultato positivo contro il Cus, che indubbiamente non è una squadra da sottovalutare.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi