Impresa Ambra, rammarico Carpi

La quattordicesima giornata del campionato di A1 maschile ha riservato subito una sorpresa alla ripresa del campionato per quanto riguarda il girone B. L’Ambra ha sbancato il campo del Carpi 20-18 e si è presa la terza posizione della classifica scavalcando la Luciana Mosconi Dorica, prossimo avversario. Una grande impresa della squadra toscana che ha ricominciato con il piglio giusto ed ha ottenuto uno scalpo importantissimo per il prosieguo della regular season. Ko inatteso per i ragazzi di coach Ilic che la settimana prossima se la vedranno con la sempre più capolista Romagna in quello che, solo tre giorni fa, poteva rappresentare lo scontro diretto per la prima posizione. Con la sconfitta di sabato il Carpi è a -9 dalla truppa allenata da Tassinari e deve ora guardarsi le spalle. Il mister degli emiliani, Sasa Ilic, ha dichiarato: “Abbiamo perso meritatamente contro un’Ambra disciplinata. Non siamo riusciti a mettere in campo quello che avevamo preparato in settimana. Raupenas ci ha fatto molto male dai dodici metri, non abbiamo avuto modo di trovare la giusta arma per neutralizzarlo. Non abbiamo giocato come sempre ed ora il discorso primo posto è andato via definitivamente”. L’allenatore dell’Ambra Luca Galluccio ha espresso parole di elogio verso la squadra ma non ha perso occasione per tenere alta la concentrazione in vista di sabato prossimo: “Siamo scesi in campo motivati e consapevoli del nostro valore. I miglioramenti su cui abbiamo lavorato in questo periodo si sono finalmente visti, sembravamo un’orchestra perfetta che suonava in totale sintonia, dico sempre che quello che si vede in partita non nasce il giorno stesso ma dopo tanti sacrifici ed impegno settimanale. La difesa si è ben comportata perché tenere il Carpi a diciotto reti non è cosa semplice, Di Marcello è stato decisivo nel primo tempo così come Raupenas. Il suo arrivo ci ha dato qualcosa in più, è un ragazzo intelligente e si è adattato in una settimana ai nostri schemi ed al nostro stile di gioco. Abbiamo espugnato un campo su cui non avevamo mai vinto e questo può darci un’iniezione di fiducia spaventosa, temo un po’ i postumi di questo successo e quindi dovrò lavorare molto sull’aspetto psicologico nel preparare la gara contro Dorica Ancona. Abbiamo il terzo posto e vogliamo mantenerlo, arrivare al secondo è un po’ difficile perché i punti di distacco sono ancora tanti quindi concentriamoci su una cosa alla volta anche per puntare alla Coppa Italia. Tutto il gruppo voleva questa vittoria, nel girone di andata sapevamo che meritavamo dei punti in più rispetto a quelli raccolti, eravamo in credito con la fortuna ed ora tutti noi abbiamo festeggiato questa vittoria perché ci sentiamo in qualche modo ripagati. Adesso testa alla prossima gara, vietato sbagliare per non vanificare i tre punti conquistati contro il Carpi.”. I gironi si dimostrano ancora una volta molo equilibrati e sorprese del genere ormai non fanno quasi più notizia. Un ringraziamento ai mister Galluccio ed Ilic per la disponibilità ed un in bocca al lupo alle due compagini per il futuro.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi