In serie A2 l’HC Cassa Rurale Pontinia cede alla capolista Teramo

Mentre la prima squadra, impegnata nella serie A Beretta femminile, ha centrato a Nuoro la decima vittoria stagionale, l’HC Cassa Rurale Pontinia delle giovanissime, la seconda squadra del Club di Pontinia, continua il suo percorso di crescita nel campionato di serie A2. La formazione di Pontinia che partecipa al campionato cadetto, ieri ha ceduto 19-27 al Nama Tms Teramo, capolista del girone D di serie A2 che viaggia in testa alla classifica a punteggio pieno.
«Sono contento perché stiamo crescendo una partita dopo l’altra, purtroppo ci danneggia un po’ la nostra inesperienza ma non era semplice contro un avversario come il Teramo, squadra completa e con due giocatrici di ottima esperienza ma abbiamo lottato fino alla fine – spiega Marco Gianni – Sono felice che ogni giocatrice abbia dato molto, siamo solo a metà percorso». Anche Ciro Iengo analizza dettagliatamente la partita. «Ci aspettavano la prima in classifica, conoscevamo le sue giocatrici di notevole qualità ovvero due fuoriclasse che con la loro esperienza superavano di gran lunga la somma di tutte le nostre giovanissime giocatrici, questo ha pesato sicuramente sul risultato finale per noi che durante la gara abbiamo giocato anche con quattro under 17 contemporaneamente in campo come Cialei, Faiola, Bianchi e Scorsini, questa è una grande vittoria per noi – spiega Ciro Iengo, sulla panchina del Pontinia insieme a Marco Gianni – Le nostre hanno reagito e sono state in partita fin quando hanno potuto ma chiaramente la mancanza di esperienza e una qualità che arriverà in futuro, perché la nostra squadra è nata per formare a livello tecnico, tattico e fisico le atlete: tutti noi siamo contenti di aver visto giocare, anche per alcuni momenti, alla pari con le nostre avversarie. Le giocatici hanno reagito e tutte quelle differenze ci hanno penalizzato, ma ripeto che la cosa che più c’interessa e che le giocatrici possano affrontare partite con queste differenze proprio per continuare la loro crescita. Con loro c’è notevole possibilità di lavorare e Marco Gianni ha guidato il team con grande capacità».
Nel corso della partita il Teramo è stato sempre avanti e ha chiuso il primo tempo avanti 9-15, poi nel corso della partita il Pontinia ha provato a ricucire lo svantaggio riavvicinandosi alle più esperte avversarie che, al momento opportuno, hanno piazzato il break decisivo chiudendo la partita nel finale. Con 10 reti Judge Storm dell’HC Cassa Rurale Pontinia, è stata la miglior realizzatrice del match mentre in casa Teramo in evidenza Krese e Palarie. Con questo risultato il Pontinia resta comunque al terzo posto con sei punti, frutto di tre vittorie e altrettante sconfitte, mentre il Teramo consolida la sua prima posizione a punteggio pieno con 12 punti. Nel prossimo turno, il 7 marzo, l’HC Cassa Rurale Pontinia riceve il Benevento.
HC CASSA RURALE PONTINIA – NAMA – TMS TERAMO 19-27 (9-15 p.t.)
HC CASSA RURALE PONTINIA: Galletti, Cialei, Addonizio, Apuzzo, Bianchi 2, Faiola 4, Geminiani, Judge Storm 10, Lambiasi, Maniero, Rivard 2, Rossetto, Scorsini, Tasciotti 1. All. Iengo – Gianni
NAMA – TMS TERAMO: Bonfini, Canzio 3, Capone 1, Di Giacomo 3, Di Giulio, Di Teodoro, Falini, Fini 2, Hazizi, Krese 9, Macinati, Macrone 4, Palarie 5, Paolucci. All. La Brecciosa – Palermo
Arbitri: Borgi e Paccosi
error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi