In Sicilia l’SSV Loacker Bozen Volksbank torna a vincere

A tre giorni dalla sconfitta nel derby contro l’Eppan, sabato pomeriggio la squadra dell’allenatore-giocatore Mario Sporcic ha avuto un buon motivo per tornare a gioire. Alla 26a giornata del campionato di Serie A Beretta i biancorossi si sono affermati per 34:31in trasferta a Siracusa, al termine di un incontro combattuto ma leale contro la Teamnetwork Albatro. Con nove reti Dean Turkovic è stato il miglior marcatore del proprio team.

L’avvio migliore al Pala Pino Corso è stato dei padroni di casa che dopo 5 minuti di gioco stavano conducendo per 3:0. In questa fase iniziale i bolzanini hanno preso due pali, poi però la loro sicurezza nel rito è aumentata in modo notevole: con un break di cinque reti non hanno solo pareggiato, ma si sono portati in vantaggio (3:5/10° minuto). Poco dopo on la rete del 4:7 Udovicic ha portato per la prima volta i biancorossi in vantaggio di tre lunghezze, ma la squadra di Siracusa si è ripresa e al 24° minuto ha pareggiato con Vinci.

In una delle prime giornate calde a Siracusa – fuori dal palazzetto il termometro segnava 29° C –l’incontro è rimasto sul filo del rasoio. Negli ultimi minuti del primo tempo Cuello ha riportato in testa i siciliani con la rete del 15:14. Dall’altra parte del campo è arrivato immediato il pareggio di Turkovic, poco dopo però è stato un gol controverso dello stesso Cuello a fissare il 16:15 su cui si è andati negli spogliatoi. Dagli schermi televisivi infatti è sembrato che Hermones avesse toccato la palla prima della linea, ma l’arbitro, posizionato a pochi centimetri dal palo e con una visuale migliore, ha convalidato la rete.

Turkovic detta il ritmo

Dopo il cambio di campo si è dovuto aspettare fino al 38° minuto per veder tornare in pareggio il Bozen con il 20:20 di Turkovic. In questa fase il capitano bolzanino si è impadronito della partita e poco dopo ha riportato gli ospiti in testa, allungando poi il vantaggio a due lunghezze con il gol del 22:24. Ma la squadra siracusana non si è arresa e a un quarto d’ora dalla fine si è riportata sul pareggio, riuscendo anche a passare in vantaggio per 26:25 con Cuello (46°). Questa è stata però l’ultima occasione in cui i concentrati padroni di casa sono stati in testa. Poco dopo, infatti, Bobicic è stato punito con un cartellino rosso per un fallo ai danni di Skatar. L’espulsione del capo della propria difesa è stata un brutto colpo per i siciliani.

Sebbene Mizzoni abbia riportato il Siracusa sul 30:30 a cinque minuti dalla conclusione, successivamente Greganic, Kammerer e una doppietta di Skatar hanno messo in chiaro le cose e confezionato una vittoria in trasferta combattuta ma, tutto sommato, ben meritata. Così l’SSV Loacker Bozen ha ottenuto due punti importanti per conservare il terzo posto, mentre la Teamnetwork Albatro ha perso un’occasione per mettere in cassaforte la salvezza.

Teamnetwork Albatro – SSV Loacker Bozen Volksbank 31:34 (16:15)

Teamnetwork Albatro: Argentino 1, Bobicic 3, Burgio, Canete 7, Castillo, Cuello 9, Cuzzupè, Dell’Aquia, Lo Bello 2, Mizzoni 1, Molineri 1, Sortino, Vanoli 3, Vinci 4; Grande, Nobile.

SSV Loacker Bozen Volksbank: Greganic 6, Kammerer 1, Rossignoli, Skatar 6, Sonnerer 5, Sporcic, Turkovic 9, Udovicic 7, Venturi, Walcher; Hermones, Rottensteiner.

Arbitri: Ciro Cardone, Luciano Cardone

foto (credits: Reinhold Eheim)

 

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi