Joker UISP’80 Pallamano. Tutto storto contro la Fidelis Andria, alla Palestra Stefano da Putignano termina 21-30.

Come direbbero i R.E.M. “è stata una brutta giornata, per piacere non fotografate” quest’ultima partita che ha visto la Joker UISP’80 Pallamano perdere in casa contro la Fidelis Andria per 21 reti a 30 nella serata di sabato 3 dicembre 2022. Una partita da cestinare subito dopo averla giocata, quasi da dimenticare per quanto è andato tutto storto. Anche in questo match il migliore in campo è stato il portiere ospite Eligio Zagaria che ha reso difficilissima la vita a Tinelli e compagni chiudendo ogni possibile varco da ogni posizione. Mentre se dobbiamo fare una foto ad un giocatore rossoblù non possiamo non dedicare la copertina al giovanissimo portiere Dalena che senza paura è entrato nel primo tempo al posto di Palmisano sfoderando diversi notevoli interventi che hanno tenuto a galla i padroni di casa a cavallo tra i due tempi. Da segnalare inoltre Guglielmi della Fidelis Andria, top scorer del match con 15 reti, ovvero la metà esatta di quelle realizzate dalla sua compagine. Nel frattempo il resto del campionato è rimasto parzialmente fermo in quanto la sfida in vetta tra Noci e Fasano, presente in questo turno, si svolgerà martedì 6 dicembre, mentre la partita tra Altamura e Innotech Serra sarà recuperata il 7 gennaio.

Per questo match mister Nebbia recupera gli infortunati Mele e Pellegrino, assenti con il Noci, ma perde D’Alì e Realmonte. Il terzino putignanese ritrova quindi il suo posto nel terzetto dei terzini titolare insieme a Frittoli e Losavio, accompagnati dai confermati Carone e Bianco alle ali, Tinelli a pivot e Palmisano in porta. Subito partono forte i ragazzi di mister Colasuonno che sembrano viaggiare ad un numero di giri maggiore con il Putignano che quasi sembra arrancare dietro al ritmo incessante degli ospiti, i quali si esibiscono in una difesa arcigna che trova in Zagaria il suo ultimo stoico baluardo. Che sia in prima o seconda fase o con attacco schierato, sfruttando la buona verve di Guglielmi e dell’ala destra Santovito, L’Andria trova facilmente la via della rete, mentre la Joker UISP’80 fatica a convertire in gol anche le occasioni più limpide come i tiri dall’area dei 6 metri o i rigori. Pian piano il divario si allarga e solo un buon Dalena riesce a contenere il passivo sotto le 5 reti con cui si conclude la prima frazione di gioco. Nella ripresa il Putignano non riesce a imprimere la giusta svolta alla partita, anzi sono gli ospiti a premere ancora più sul pedale dell’acceleratore elevando ancora il loro livello di gioco, cosa che non succede ai padroni di casa che pertanto iniziano ad accumulare errori e ripartenze che rendono la scalata ancora più irta essendo ormai il vantaggio dei ragazzi di mister Colasuonno a due cifre. Nel finale la Joker UISP’80 riesce a riportare il divario almeno sotto la soglia psicologica delle due cifre, chiudendo la contesa sul 21-30.

Nelle gare di ciclismo capita che per via di incidenti, alimentazione errata, mancanza di preparazione, o semplicemente per minore “forza” del motore, un corridore debba difendersi in montagna dagli scatti degli avversari con la gamba migliore. C’è chi preso dall’orgoglio prova lo scatto di puntiglio, fa un fuorigiri mostruoso e quindi rimbalza indietro venendo quasi respinto dalla montagna. Poi c’è chi con pazienza prova a salire del proprio passo, non si cura degli avversari, continua ad andare con la giusta frequenza e potenza provando a dosare le forze cercando di recuperare pian piano. Molto spesso quest’ultimo corridore non vince, ma spesso recupera diversi avversari e alla fine limita “i danni”. Tutto questo per dire che se è vero che il campionato di serie B appare compromesso per Tinelli e compagni allora c’è solo un modo per poter portare la bicicletta al traguardo con onore, continuando ad allenarsi con abnegazione e non disunirsi dopo tre sconfitte a loro modo tutte e tre piuttosto pesanti. Con testa bassa bisogna continuare a pedalare in direzione eguale non curandosi di ciò che succede attorno, ma concentrandosi sul proprio progetto comune.

Un banco di prova per dimostrare ce la Joker UISP’80 non è una squadra morta, ma una squadra che vuole provare a rialzare la china, sarà la prossima sfida, complicata, ma non impossibile in trasferta contro la Pallamano Fasano guidata in panchina da mister Nicola Realmonte.

Intanto il duello tra Fidelis Andria e Putignano si rinnoverà in questa settimana in quanto mercoledì alle 16:30, sempre presso la palestra “Stefano da Putignano”, si scontreranno le rappresentative under 17 per la terza giornata di campionato, ove sono entrambe in testa, appaiate a 4 punti.

Joker UISP’80 Pallamano Putignano vs Fidelis Andria: 21 -30 (10 – 15 PT)

Putignano: Bianco 3, Capobianco, Carone 5, Dalena, Frittoli 3, Gialò, Laera, Lops, Losavio 3, Mele 2, Palmisano, Pellegrino 3, Romanazzi R., Romanazzi V. 1, Santoro, Tinelli 1; All. Nebbia;

Fidelis Andria: Cannone 3, Cavaliere, Del Giudice, Di Liddo, Giorgio, Guglielmi 15, Losito, Marmo 5, Santovito 6, Terlizzi, Zagaria An. 1, Zagaria Al., Zagaria E.; All. Colasuonno;

Arbitri: Potenza – Lorusso P.;

Classifica: Noci 6; Crotone, Fidelis Andria 3; Fasano, JOKER PUTIGNANO* 2; Innotech Serra Fasano** 1; Altamura** 0.

*una partita in più

**una partita in meno

Altri risultati della settimana:

Noci – Pallamano Fasano: si gioca il 6/12

Altamura – Innotech Serra Fasano: si gioca il 7/01

Crotone riposa.