Jomi Salerno. Esordio amaro per coach Ancona. Contro la Cassa Rurale Pontinia le salernitane incassano la prima sconfitta del campionato.

Nel big match dell’8^ giornata di campionato è arrivata la prima battuta d’arresto per la Jomi Salerno, reduce da un lungo stop dovuto alle gare di qualificazione della Nazionale Italiana ai Mondiali 2023 e poi al successivo rinvio del match contro il Cellini Padova. Le salernitane nella gara che valeva la vetta della classifica hanno incassato contro la Cassa Rurale Pontinia la prima sconfitta dopo sei vittorie ottenute in altrettante gare disputate. Esordio amaro per coach Francesco Ancona che, questo sabato, per la prima volta, era alla guida tecnica di una compagine femminile. Al Palasport Marica Bianchi di Pontinia è andata in scena un match in linea con le attese della vigilia, gara vibrante e senza risparmio di energie da una parte e dell’altra sin dalle battute iniziali della partita. È stata la Jomi Salerno ad aprire le marcature con la numero 14 Vladimira Bajciova, immediata la risposta delle laziali subito in rete con l’ex Suleiky Gomez. Primo tempo di grande equilibrio, continuo il botta e risposta tra le due compagini in campo guidate rispettivamente dalla cubana Gomez, fino allo scorso anno in forza alla Jomi Salerno, e da Ramona Manojlovic (miglior marcatrice tra le salernitane), con la prima frazione chiusa in assoluta parità. Stessa trama anche nella fase iniziale del secondo tempo, ma con qualche errore di troppo per le salernitane. Qualche palla persa ed errori difensivi nel corso della seconda frazione di gioco hanno consentito alle atlete di coach Nasta di prendere fiducia e, caricate anche dal pubblico di casa, allungare di due nei minuti conclusivi del match, chiuso sul risultato di 27-25. La Jomi Salerno, che dovrà ancora recuperare una gara, è attualmente seconda in classifica con 12 punti, superata proprio da Pontinia ora a quota 14 punti. Le salernitane saranno nuovamente in campo il prossimo sabato 26 novembre nella gara casalinga contro Mestrino.

“Abbiamo giocato a sprazzi, non siamo costanti, ci sono state tante palle perse: questo è quello che maggiormente ci ha penalizzato. Dobbiamo lavorare tanto e migliorare in difesa, perché è su quello che si basa tutto ed è quello che oggi è andato. Le ragazze comunque hanno lottato in campo, dando il massimo – ha dichiarato il tecnico della Jomi Salerno Francesco Ancona -. È chiaro che il cambio allenatore incide, loro ora hanno degli input diversi che devono essere ancora assimilati. Ovviamente siamo partiti, dopo la lunga pausa e il cambio in panchina, immediatamente con un big match, è stata una gara tosta. Io sono comunque soddisfatto perché le ragazze stanno lavorando bene, ce la stanno mettendo tutta e si impegnano tantissimo. Abbiamo un match da recuperare e abbiamo tutto il tempo per poterci rifare”.

 

Cassa Rurale Pontinia – Jomi Salerno 27 – 25 (14 – 14)

 

Cassa Rurale Pontinia: Ramazzotti, D’Ambrosio, Podda (VK) 1, Francesconi, Conte 4, Colloredo 2, Sitzia, Cialei, Notarianni, Saranovic, Bassanese, Panayotova 3, Gomez Hernandez (K) 14, Crosta 3.

All. Giovanni Nasta

 

Jomi Salerno: Stellato, Dalla Costa (VK) 5, Rossomando, Calzado De Toro 4, Squizziato, Formato, Cirino, Di Giugno, Stettler 3, Bajciova 1, Manojlovic 9, Napoletano (K) 2 Pereira, Lauretti Matos 1.

All. Francesco Ancona

 

Arbitri: Passeri, Rinaldi