Ko al “fotofinish” per il Ferrara United

In un clima irreale, con buona parte della giornata non giocata causa emergenza Covid19 e la restante disputata senza pubblico, è andata in scena in Alto Adige la sfida fra Taufers e Ferrara United.

IL MATCH

Coach Ribaudo opta per uno starting seven composto da Michele Rossi fra i pali, Davide Di Maggio, Ilya Crea e Veselin Hristov sugli esterni, Giulio Nardo e Capitan Sgargetta sulle ali e Nerio Zaltron, a completare, in pivot.

Il primo tempo è contraddistinto dal gioco difensivo costantemente al limite dei padroni di casa, il quale, non sempre punito adeguatamente dalla coppia arbitrale, ha l’effetto di innervosire molto l’United specialmente in fase di finalizzazione. Dopo 20′ di pura rincorsa (9-5), sei giri di lancette di puro furore agonistico permettono ai ragazzi di coach Ribaudo di ricucire sino al -2 (10-8) al 26′. L’episodio che allontana nuovamente Ferrara accade a 2′ dalla prima sirena: Nardo viene toccato irregolarmente durante la fase di tiro. L’ala ospite cade male e, sorprendentemente, non si vede concesso il meritato “7 metri”. Dalle successive proteste scaturisce un’esclusione di 2′ che lascia capitan Sgargetta in inferiorità numerica ed esposta al forcing altoatesino. Il 2-0 di break, nel finale, fissa il parziale, al 30′, sul 12-8.

Nella ripresa il Ferrara United inizia con il piglio giusto e, grazie ad una ottima difesa (super parata di Rossi su Ceso) e a tre reti di (due di capitan Sgargetta ed una di Hristov), ritorna a -2 sul 14-12 al 39′. L’United ha un’altra faccia rispetto al primo tempo e morde sulle caviglie degli avversari: un rivedibile 2′ comminato a Davide Di Maggio, non frena l’incedere degli ospiti che prima disinnescano un tiro dall’ala con il solito super Michele Rossi, poi trovano il -1 con il potente sottomano di Corrado Sgargetta al 40′. Il pari arriva, sempre in inferiorità, un minuto più tardi: Nerio Zaltron intercetta un passaggio di Ceso e si invola in contropiede trafiggendo l’estremo difensore locale. Proprio sul più bello l’attacco ferrarese si blocca completamente per dieci lunghi minuti. Nemmeno Taufers scappa, grazie alle parate di Michele Rossi. Ceso e compagni tentano, a 6′ dalla fine nuovamente l’allungo, ma Crea, con una precisa stoccata dai 9 metri, riporta la parità sul 16 pari a 4′ dalla sirena. E’ il preludio di un finale equilibrato, palpitante ma caratterizzato dall’assenza di lucidità. La stanchezza, dovuta alla costante rincorsa tradisce il Ferrara United che, nonostante il bel gol di Davide Di Maggio a 25′ dal termine, lascia l’intera posta in palio ai padroni di casa.

Sconfitta amara e per certi versi bugiarda ma resta la prestazione, specialmente quella difensiva, di una squadra in salute. Ferrara United tonerà in campo martedì 10 Marzo alle ore 20.30 al “Bala Boschetto” nel recupero della 6^ giornata di ritorno contro Oderzo.

TABELLINO

Taufers vs Ferrara United 18-17 (12-8)

Taufers: Caltabiano, J. Bacher 3, F. Bacher, Ceso 3, Sartori 2, H. Tasser, S. Tasser, Oberholenzer, Ralpic 6, Niederwieser, Zingerle, Leimgruber 3, F. Mairunter der Eggen 1, H. Mairunter der Eggen, Mair, Lecher. All. Alexander

Ferrara United: Rossi, Grande, Garuti, C. Sgargetta 5, Brancaleoni, Crea 1, Di Maggio 4, V. Hristov 1, Castaldi, Waeil, Baldo 1, Nardo 1, Zaltron 2, Semprini, A. Hristov, Rosato. All. Ribaudo

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi