La Cellini Padova conferma la qualità dei giovani talenti in campo e segna i buoni propositi per il girone di ritorno

Un campionato difficile ma utile a far crescere le campionesse del domani. Questo l’augurio per il 2021 dopo “il derby sotto l’albero” che si è disputato sabato 19 dicembre e che ha visto confrontarsi le due squadre di punta padovane della Seria A Beretta femminile.

Dopo il recupero con l’Erice lo scorso 17 dicembre, che ha visto le “arpie sicule” difendere in trasferta la propria porta come fosse il Castello di Venere portandosi a casa i 2 punti della vittoria la Cellini Padova, per questo Derby tutto padovano, si è dovuta ricaricare in fretta per contrastare l’avanzata del Mestrino alla ricerca di punti utili per riposizionarsi in maniera stabile sul podio assieme a Brixen, Salerno e Oderzo.

Una partita che ha regalato colpi di scena tra velocità di gioco ed tecnica e una serie di giocate che hanno fatto la differenza nell’evolversi della partita nella quale il duro gioco difensivo ha lasciato il Mestrino in inferiorità numerica durante il secondo tempo per i 2 minuti a pochi secondi di distanza di A. Capellaro e I. Stefanelli che han messo in questa fase di gioco in seria difficolta la squadra. Ottima prestazione, tra le fila della Cellini, di Martina Bearzi, che ha fatto la differenza assieme a Djiogap Yvana in difesa; sottotono il capitano Djiogap Carelle che è riuscita tuttavia a supportare l’avanzata offensiva della sorella Djiogap Vanessa, che ha regalato al pubblico da casa goal impossibili ritagliandosi spazi nella fitta difensa dell’Alì Best Espresso Mestrino.

Un certezza, in questo finale di andata del Campionato Nazionale di Seria A Beretta Femminile, le giovani ali del Cellini Padova Fatima Arubi e Angela Prela che, anche se sorvegliate speciali, hanno messo in difficoltà la difesa avversaria costringendo le atlete giallo verdi del Mestrino a rimanere sui 6 metri in fase difensiva.

A limitare i danni ci ha pensato Martina Broch, il portiere con la P maiuscola della squadra cittadina, che già dai primi minuti di gioco ha dovuto fare i supplementari per placare le incursioni delle ospiti che alla lunga hanno trovato nel loro capitano Angela Capellaro, Giovanna Lucarini e Irene Stefanelli la chiave per penetrare la difesa avversaria e mettere Bojana Jevremovic e Carlotta Pugliese in condizione di segnare goal pesanti e portare a casa la vittoria contro le cugine della Cellini Padova.

Per i prossimi appuntamenti, risultati e classifiche non perdetevi gli aggiornamenti su figh.it e la pagina fb Pallamano Cellini Padova (per rivedere le partite del campionato femminile Seria A Beretta)

Risultato finale: Cellini Padova 17 vs 24 Alì Best Espresso Mestrino

CELLINI PADOVA: 10Aroubi, Sara; 18Aroubi, Fatima (reti 3); 6Bearzi, Martina(reti 2); 15Broch, Martina; 11Damean, Marcela; 3Djiogap Yvana (reti 1); 4Djiogap Carelle (reti 2); 14Djiogap Vanessa (reti 9); 8Eghianruwa, Serena; 7Lincetti, Elisa (reti 1); 17Meneghini, Giorgia ; 19Prela, Angela(reti1); 13Scolaro, Chiara(reti 1) 2Sperti, Wusnia, 22Enabulele, Sonia Osasogie. All. Denemy G.

Alì BEST ESPRESSO MESTRINO: 5Biondani, Alice (VK), 40Cabrini, Maddalena, 17Cappellaro, Angela (K) (reti 4), 7Casetti, Sofia, 19Jevremovic, Bojana (reti5), 11Lucarini, Giovanna (reti6), 26Luchin, Francesca, 41 Pugliese, Carlotta(reti 5), 77Rauli, Mariacarolina, 21Sabbion, Giorgia, 30Shima, Ernestina, 3Stefanelli, Irene (reti4), 14Zikulari, Sara.