LA DARWIN TECH MASCALUCIA RICOMINCIA DALLA PUGLIA

Dopo la sosta dovuta al termine della stagione regolare prende il via sabato la “fase a orologio” che vedrà nuovamente scendere in campo le otto formazioni del girone C del campionato nazionale di serie A2. Come si ricorderà saranno due le squadre che approderanno ai play-off promozione per il salto in serie A1, mentre solo l’ultima in classifica retrocederà nel torneo cadetto. Verdetti non ancora definitivi ma, a meno di clamorose sorprese, l’Albatro Siracusa per quanto riguarda gli spareggi promozione e il Putignano, attualmente ultima in classifica, difficilmente potranno modificare il loro attuale destino. Lotta aperta, invece, per quanto riguarda la seconda piazza del girone ancora incerta, così come le posizioni cosidette d’onore con una graduatoria molto corta destinata a cambiare di settimana in settimana. Sabato pomeriggio alle ore 17.00 i mascaluciesi del presidente Sergio Pagano si recheranno in Puglia in casa del Noci di coach Maione per il primo turno dell’ultima fase della serie A2. Una gara ostica per il team allenato da Salvo Cardaci e dal suo primo collaboratore Nunzio Mineo contro avversari di valore e molto esperti attualmente collocati al quarto posto a soli tre punti dalla seconda posizione che è quella che garantirebbe l’accesso ai play-off per il salto di categoria. Di contro i mascaluciesi che anche in questa trasferta non potranno schierare il “sette” migliore hanno come unico obiettivo quello di onorare il campionato magari cercando di migliorare l’attuale quinta piazza in classifica. Contro i biancoverdi del Noci (per disposizione della Federazione), si giocherà a porte chiuse e tale situazione si protrarrà fino al prossimo 4 aprile. “Andiamo a Noci consapevoli della forza dei nostri avversari ma convinti di poterli mettere in difficoltà con il nostro gioco – dice il terzino Dario Consoli (nella foto) – in campionato i precedenti ci vedono in perfetta parità con una vittoria e una sconfitta per parte. Purtroppo anche in questa occasione non avremo tutta la rosa a disposizione per via di alcuni infortuni che ci stanno condizionando in queste ultime settimane. In ogni modo – conclude l’atleta della Darwin Tech – non abbiamo proprio nulla da perdere e proveremo a giocarci al meglio le nostre chance”.