LA GENEA LANZARA CENTRA L’ENNESIMO SUCCESSO IN SICILIA: BATTUTA LA PALLAMANO RAGUSA

Ancora un successo per la Genea Lanzara nel Campionato Nazionale di Serie A2. I salernitani allenati da coach Nikola Manojlovic archiviano la trasferta più lunga della stagione, l’ ultima in terra sicula, in maniera convincente battendo i padroni di casa del Ragusa per 24-30.

Dopo gli impegni ravvicinati di A2 e Under 19, capitan Giordano e compagni non hanno accusato alcun calo fisico e mentale, mantenendo alta la concentrazione e riuscendo ad ottenere due punti su un campo dove tutte le compagini hanno sofferto. Partita combattuta nei primi 25’ di gioco, dopodichè la Genea Lanzara ha iniziato ad ingranare le marce mettendo al sicuro i due punti in modo particolare nella ripresa. Nella seconda frazione di gioco, inoltre, ambo le compagini hanno dovuto fare a meno di un proprio atleta per somma di esclusioni momentanee: Russello da un lato, Fiorillo dall’ altro. La sfortuna, inoltre, ha colpito la Genea Lanzara con l’infortunio di Emanuele Bellini, il quale ha dovuto lasciare anzitempo il parquet di gioco sottoponendosi a tutti gli accertamenti del caso.

Nella prima frazione di gioco non si è andati oltre il passivo di due reti, con le squadre a rincorrersi sino al termine del primo tempo conclusosi col punteggio di 12-14 in favore dei salernitani. Il Ragusa impatta, poi, sul 16-16 ma non va oltre: i salernitani iniziano a macinare reti dopo reti sfruttando, in particolare, le segnature di Manojlovic e De Luca, entrambi andati in doppia cifra. Il match si conclude, così, sul parziale di 24-30.

“Siamo molto soddisfatti e contenti per il successo maturato a Ragusa – dichiara Nikola Manojlovic, tecnico della Genea Lanzara – faccio i miei complimenti a tutti i miei ragazzi e ad i nostri avversari, autori di una partita sana, corretta e con un grande spirito di fair play.  Eravamo consapevoli delle insidie che si celavano dietro questo match, non è un caso se il Ragusa ha conquistato tanti punti tra le mura amiche, riuscendo a pareggiare anche con la capolista Noci e perdere di una sola rete, tra l’altro nel finale, col Benevento. Noi siamo un gruppo giovanissimo, c’è tanto ancora da migliorare, ma sono felice per i passi in avanti della mia squadra ed anche per l’atteggiamento avuto in campo. L’ unica nota dolente della giornata è stato l’ infortunio di Bellini, non ci voleva: incrociamo le dita”.

PALLAMANO RAGUSA – GENEA LANZARA 24:30

PALLAMANO RAGUSA: Buffolino, Cappello, Carbone, Garozzo 1, Giummarra G. 6, Giummarra G., Guastella, Gulino, Larocca 5, Lodato 3, Mazzone 3, Russello 6, Tasca, Russo. All: Gulino

GENEA LANZARA: Avallone 2, Bellini, Biraglia, Coppola, De Luca 10, Di Giuseppe, Di Marcello, Fiorillo, Giordano, Manojlovic 14, Milano A. 1, Milano C.1, Senatore A., Senatore M.2. All: Manojlovic

Arbitri: Sardisco – Venturella

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi