La Jomi Salerno riaggancia Brixen sul finale, battaglia vera al PalaPalumbo contro le campionesse d’Italia. Le salernitane, però, scivolano al secondo posto in classifica.

Contro Brixen la Jomi conquista un punto importantissimo ma scivola seconda in classifica dietro la Cassa Rurale Pontinia. È battaglia vera quella andata in scena alla Palestra Caporale Palumbo con le due squadre che mai si sono risparmiate nel corso dell’ora di gioco. Si sblocca soltanto dopo oltre tre minuti il match tra Jomi Salerno e Brixen, con le ospiti prime ad andare al gol, mentre per le salernitane è ancora una volta Ramona Manojlovic ad aprire le marcature. È il sette di mister Noessing a fare il match nei minuti inziali: Muratovic e Babbo sono incontenibili in campo. È un primo tempo che non lascia tirare il fiato, ritmi elevatissimi in campo con Brixen presentatasi all’impegno contro la Jomi Salerno in ottima forma. E’, infatti, la formazione ospite sempre avanti nel corso della prima frazione, con le salernitane, alla terza gara in otto giorni, sempre costrette ad inseguire la formazione avversaria. I troppi errori in attacco, infatti, e le tante occasioni sprecate non consentono al sette di coach Ancona di arrivare ad agganciare le ospiti né tantomeno di superarle. Il primo tempo, infatti, si chiude con la Jomi Salerno sotto di uno, Stesso spartito anche nella seconda frazione, con Brixen sempre avanti e capace di costruire il massimo vantaggio del match con la rete del + 4 che porta la firma di Esma Muratovic (miglior marcatrice della partita). Battaglia in campo fino alla fine perché è nell’ultimo quarto che la Jomi Salerno, trascinata da Manojlovic e Squizziato, riduce lo svantaggio fino al pareggio del 26 – 26 con la rete realizzata proprio da Rocio Squizziato. Un finale incandescente, con Brixen che perde lucidità e la Jomi Salerno che si trova addirittura tra le mani la palla della vittoria. Il pubblico di casa fa la sua parte sostenendo la squadra che chiude, dopo 60 minuti infuocati, sul risultato di 27 – 27, conquistando un punto fondamentale ad una giornata dalla fine del girone di andata. La Jomi Salerno sarà nuovamente in campo in occasione della trasferta contro la Securfox Ferrara in programma il prossimo sabato 10 dicembre alle ore 17.30.

 

“Sapevamo che sarebbe stata una battaglia. Non abbiamo fatto la nostra miglior partita sicuramente, ancora tanti errori. Come al solito bisogna trovare il lato positivo ed è stata la reazione che abbiamo avuto negli ultimi minuti quando la partita l’avevamo praticamente persa, poi siamo riusciti comunque a rimetterla in parità, abbiamo anche avuto la palla per vincerla, però purtroppo quando sbagli così tanto alla fine sei costretto a sprecare tante energie e ci sta anche l’errore nell’ultima azione. – ha dichiarato il tecnico della Jomi Salerno Francesco Ancona – C’è da migliorare in attacco, parlo di azioni semplici: tiri a tu per tu, passaggi sbagliati e non si tratta di correggere l’attacco organizzato ma di mettere più attenzione e di evitare errori che ci portano a dover inseguire in continuazione. Contro Ferrara sarà molto dura perché la squadra è in ripresa: bisogna rimettersi subito in gioco, allenarsi e prepararsi per questa partita perché abbiamo necessità di punti assolutamente. Il pubblico nel momento importante si è fatto sentire e fortunatamente anche noi siamo riusciti a recuperare la partita e abbiamo dato loro una minima soddisfazione”.

 

Jomi Salerno – Brixen 27 – 27 (14-15)

 

Jomi Salerno: Stellato, Dalla Costa (VK) 4, Calzado De Toro 6, Avagliano, Squizziato 4, Formato, Cirino, Di Giugno, Stettler 2, Bajciova 2, Manojlovic 7, Napoletano (K) 1, Ciociano, Chianese, Pereira, Lauretti Matos 1.

All. Francesco Ancona

 

Brixen: Muratovic 10, Hilber (K) 3, Pruenster, Di Pietro 7, Vegni 2, Put 3, Babbo (VK) 2, Luchin, Rabanser, Kiesenhofer, Sozio, Vikoler.