Laure Oliveri: “Salerno – Conversano? Che vinca il migliore…”

Domenica alla Palestra Caporale Palumbo va in scena la gara due di finale Scudetto tra la Jomi Salerno e l’Indeco Conversano. Da un lato ci sarà il sette allenato da coach Cardaci che vuole chiudere i conti mentre dall’altro lato ci sarà la voglia di rivalsa delle pugliesi che venderanno cara la pelle e, dopo la sconfitta rimediata in gara uno, proveranno ad allungare la serie sino alla decisiva gara tre. Quello tra Conversano e Salerno sarà il secondo duello in una serie di finale Scudetto. Era già successo nella stagione 2013/14, quando tutto si era risolto in gara tre e dopo un cammino incredibile. Le prime due gare si chiusero infatti in parità (25 a 25 in gara uno a Salerno; 20 a 20 in gara due al Pala San Giacomo di Conversano, poi la Jomi Salerno si aggiudicò lo Scudetto superando tra le mura amiche le pugliesi in gara tre con il risultato finale di 22 a 20. Tra le protagoniste con la maglia del Conversano c’era anche Laure Oliveri (questa stagione al Teramo) che in merito alla gara due di domenica afferma… “Credo che il risultato sia ancora in bilico. La Jomi Salerno ha dalla sua parte il fattore campo, non è mai facile giocare alla Palestra Caporale Palumbo, al cospetto di un pubblico caloroso, l’ottavo uomo in campo. Occhio comunque anche alla voglia di rivalsa del Conversano, le pugliesi venderanno cara la pelle e proveranno a difendere sino all’ultimo lo Scudetto. Si affrontano due formazioni molto forti e complete in tutti i reparti, nulla è ancora deciso”. La mente inevitabilmente torna alla Finale Scudetto della stagione 2013/2014, dopo due pareggi (evento rarissimo nella pallamano) fu la Jomi Salerno a conquistare lo scudetto superando tra le mura amiche ed in gara tre la compagine pugliese. Laure Oliveri c’era e la ricorda così… “C’è tanto rammarico per come andarono le cose. Dopo il pareggio in gara uno a Salerno eravamo convinte di aver evitato la bella a Salerno ma così non fu. Le due formazioni pareggiarono anche in occasione della gara due, evento rarissimo nella pallamano, che ci costrinse a disputare la bella. La gara tre a Salerno poi ci vide uscire sconfitte con due reti di scarto (il match terminò 22 a 20 per la Jomi). Fu un vero peccato”. Infine cosa ti senti di dire alle tue ex compagne del Conversano in vista della gara due in programma domenica… “Preferisco non sbilanciarmi in pronostici. Faccio il mio personale in bocca al lupo ad entrambe le formazioni. A Conversano ho lasciato tante amiche – termina Laure Oliveri – ma anche a Salerno ho amicizie. Con Ilaria Dalla Costa ho giocato insieme a Cassano, sono davvero felice stia lottando per lo Scudetto. Alla fine comunque spero che in gara due si assista ad un grande spettacolo e che alla fine… vinca il migliore”.

Foto Maurizio Sebastiano

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi