L’esempio di Marano: Calabria e Lazio provano ad imitarlo

Non inganni il vertice. La pallamano italiana, numeri alla mano, annuncia un futuro radiosissimo soprattutto nel centro-sud Italia (stando al numero di società affiliate e tecnici e atleti che ne fanno parte nda). Abbiamo già analizzato il Miracolo Marano in Campania ma situazioni più o meno analoghe si vivono anche in Lazio e in Calabria. Nel Lazio dove pullula un’attività extra-federale (perché? nda) agisce con ruoli e mansioni ben precise ancora Maurizio Ifrigerio, il mago della pallamano campana, che prova a ripetere lo stesso virtuoso percorso già messo in pratica, con ottimi risultati, in Campania, nella roccaforte di Marano. Ifrigerio, che nel Lazio svolge le mansioni di delegato regionale, ha costruito dalla base un movimento di grandissima importanza grazie anche al Progetto Scuola di cui è responsabile nazionale e così come avviene per Marano anche nel Lazio esiste un contingente di squadre Under 12 che vive di vita propria:

 

ELENCO SOCIETA’ LAZIO – U12

 

  • 3760 SCUOLA SPORT GIARDINETTI
  • 3844 BUBU TEAM ALATRI
  • 3845 OLYMPIA APRILIA
  • 3846 A.S.M. ROMA
  • 3893 EURO SPORT ACADEMY ALATRI
  • 3894 EDUSPORT CIAMPINO
  • 3898 PALL. ORTE

 

Ed occhio a quanto avviene in Calabria dove sotto l’apparente immobilismo del vertice vive un massiccio movimento che fa tutto, più o meno, capo all’attuale consigliere federale Raffaele Caputo (nella foto nda) e che vede ben 19 società affiliate, tutte con sede a Reggio Calabria che se sommate hanno una forza elettorale pari o addirittura superiore a quella dei Top Club italiani, più di Bolzano, Fasano, Romagna, Conversano, Cassano Magnago e Salerno! Ed eccolo l’elenco dei club calabresi rigorosamente Under 12:

ELENCO SOCIETA’ CALABRIA – U12

 

  • 1981 Pallamano Reggio
  • 2003 Pol. Mazzini
  • 2778 Pol. Reggio Centro
  • 2785 Vis Reggio
  • 2786 Pol. S. Girolamo Emiliani
  • 2787 N.S. Jonico Tirreno
  • 2789 Ager
  • 2899 Regmes
  • 2910 Pol. Dello Stretto
  • 3280 Atletica S. Antonio
  • 3295 Pol. Montalbetti
  • 3517 Saline
  • 3518 Roghudi
  • 3519 Pol. S. Anna
  • 3521 S. Marco
  • 3599 Handball Morgana
  • 3600 Fiamma Atletica Modena
  • 3611 Fiamma Atletica Ausonia
  • 3840 Nuova Atletica

 

 

Peccato, però, che sui campionati regionali Under 12 che rappresentano la porta d’ingresso all’attività agonistica per centinaia di bambine e bambini, in pratica il futuro della pallamano, si stia abbattendo la mannaia dei controlli dei certificati di idoneità sportiva. La richiesta, già pervenuta ad alcune società, è firmata dal Procuratore Generale della FIGH tramite la Segreteria Generale. Chiariamo, richiesta legittima, ai sensi dell’art. 31, punto 4 del Regolamento Organico, ma qualche volta accompagnata da alcune stranezze. Prima di tutto la tempistica. Tale accertamento “a campione” che non riguarderebbe tutte le società ma solo alcune (e sarebbe curioso capire se tra le accertate figurano anche quelle di Marano o piuttosto tutte le laziali e finanche le calabresi) viene riproposto esattamente a quattro anni di distanza dall’ultimo mentre dovrebbe essere un’attività normale in carico alla Segreteria generale, da effettuarsi, tra l’altro, in costanza di svolgimento dei campionati e non dopo la loro conclusione, quando eventuali condotte non regolamentari sarebbero praticamente consolidate e non si raggiungerebbe il primario scopo del controllo, ovvero la tutela della salute degli atleti. La seconda “stranezza”, infatti, riguarda la procedura: l’articolo del Regolamento Organico citato prevede, come anticipato, la competenza del controllo in capo alla Segreteria Generale e, solo successivamente, in caso di documentazione irregolare, le carte dovrebbero essere trasmesse al Procuratore Federale. Nel nostro caso, invece, avviene l’esatto contrario: è la Segreteria, direttamente su richiesta del Procuratore Federale, a notiziare le società oggetto di controllo. In pratica scatta in automatico il deferimento. Una stranezza, appunto, forse dettata dalla necessità di far in fretta, senza andare troppo per il sottile perché, come è ovvio che sia, la salute viene prima di tutto!

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi