L’HC Cassa Rurale Pontinia centra un successo pesante contro la corazzata Jomi Salerno. Bianchi: «Un successo importante davanti a un palazzetto gremito».

PONTINIA – L’HC Cassa Rurale Pontinia supera la corazzata Jomi Salerno (27-25), centra la settima vittoria consecutiva e conquista la testa della classifica della serie A1 femminile. Con questo successo la squadra allenata da Antonj Laera e Giovanni Nasta sale a 14 punti, due in più della coppia composta da Salerno ed Erice con le campane che però hanno una gara da recuperare. La vittoria che ha spinto il Pontinia in vetta alla classifica del massimo campionato italiano di pallamano femminile, conferma le pontine anche al vertice della graduatoria dei gol totalizzati, ben 248, di cui 14 messi a segno contro il Salerno da una monumentale Suleiky Gomez, la fuoriclasse cubana ha spostato gli equilibri in un match molto combattuto almeno per tre quarti della sua durata. Per il Pontinia è stata una vittoria di squadra, centrata con carattere e disciplina mentre nel Salerno la top-scorer è stata Ramona Manojlovic, con 9 reti messe a segno dalla giocatrice di Fondi che ha giocato davanti ad amici e parenti arrivati al palazzetto dello sport Marica Bianchi di Pontinia per assistere alla super sfida tra le due protagoniste di questo avvio di stagione.

«È stata una bellissima partita, un ottimo risultato ottenuto contro una squadra che non a caso abbiamo definito una corazzata per quello che ha saputo fare in questi anni – chiarisce il presidente Mauro Bianchi – Per noi la soddisfazione è doppia perché abbiamo visto un palazzetto gremito e le giocatrici sul campo hanno dato la giusta risposta a tanto entusiasmo che sentiamo intorno a noi, settimana dopo settimana. Siamo soltanto all’inizio e mi fa piacere che ancora altri sponsor si stanno avvicinando alla nostra realtà, noi andiamo avanti a piccoli passi verso il nostro obiettivo».

La partita è stata sempre piuttosto equilibrata con il Pontinia capace di mantenere un minimo margine di vantaggio (5-3, 9-8, 13-11) fino al 14-14 che ha visto le squadre andare al riposo per la fine del primo tempo. A inizio ripresa il Salerno ha provato a staccarsi (14-16) ma il Pontinia trascinato da Gomez ricuce lo svantaggio e impatta sul 17-17. Panayotova piazza un sottomano che fa impazzire il pubblico (18-17) e le padrone di casa tornano avanti: la cubana realizza il 19-17, Manojlovic accorcia grazie al rigore e si torna in equilibrio (20-20, 22-22), preludio a un finale infuocato. A due minuti dalla fine il Pontinia è avanti di due gol (25-23) grazie a Gomez, il Salerno accorcia ma ancora Gomez riporta avanti la Cassa Rurale a un minuto e 40 secondi dalla fine (26-24). Il finale è un trionfo di gioia per il popolo di Pontinia che può celebrare il 27-25 finale.

«Sono contenta per la prestazione ma soprattutto per la vittoria, è stata una bellissima partita da parte di tutte e due le squadre e ha vinto quella che ha sbagliato di meno – ha chiarito Suleiky Gomez – Giocare davanti alla mia famiglia? Non ci sono parole, mi carico molto grazie alla loro presenza. La squadra ha saputo giocare bene, siamo un bel gruppo e siamo in crescita: tutte quelle che sono entrate hanno dato il loro contributo, questo ci fa essere una squadra».

I coach, Nasta e Laera, hanno commentato la vittoria e hanno fatto il punto sul momento del Pontinia. «Sono contento di come Laera riesce a preparare le partite, è giovanissimo e ha le idee chiare, mi piace lavorare in questa maniera – ha spiegato Nasta – Abbiamo passato una settimana pesante ma le giocatrici hanno risposto da squadra, è stato bello vederle lottare da squadra: è bello vederle così, trascinate da Gomez, una regina in campo, una giocatrice che ha reso le cose facili a tutte». Antonj Laera ha aggiunto con soddisfazione: «Abbiamo vinto questa partita durante gli allenamenti in settimana, lavoriamo come uno staff e ci confrontiamo su tutto, alcune volte anche a muso duro ma sempre in maniera costruttiva e questo riusciamo a trasmetterlo alle giocatrici: vinciamo in ogni allenamento».

 

CASSA RURALE PONTINIA – JOMI SALERNO 27 – 25 (p.t. 14-14)
CASSA RURALE PONTINIA: Ramazzotti, Cialei, Sitzia, D’Ambrosio, Podda 1, Francesconi, Conte 4, Colloredo 2, Notarianni, Saranovic, Bassanese, Panayotova 3, Gomez 14, Crosta 3. All. Laera – Nasta
Jomi Salerno: Stellato, Dalla Costa 5, Rossomando, Calzado De Toro 4, Squizziato, Formato, Cirino, Di Giugno, Stettler 3, Bajciova 1, Manojlovic 9, Napoletano 2, Pereira, Lauretti Matos 1. All. Francesco Ancona
Arbitri: Passeri e Rinaldi. Del. Trespidi