L’HC Cassa Rurale Pontinia suona la nona sinfonia, supera il Casalgrande 35-23 e consolida il primato in classifica.

PONTINIA – L’HC Cassa Rurale Pontinia supera il Casalgrande Padana (35-23) e centra la nona vittoria consecutiva in serie A1, il massimo campionato nazionale di pallamano femminile. Con questo successo la Cassa Rurale Pontinia si conferma solitaria in vetta alla classifica con 18 punti e consolida il miglior attacco del torneo con 320 centri in dieci partite. Davanti a un palazzetto impazzito di gioia, la squadra del presidente Mauro Bianchi ha avuto la meglio di un Casalgrande che, soprattutto nella prima parte del match, ha saputo creare non pochi problemi a Gomez e compagne che hanno dovuto rincorrere per tutto l’avvio di partita. Con 8 gol totalizzati Francesconi è stata la top-scorer del match, seguita nel Pontinia da Saranovic (7), Podda e Crosta, nel Casalgrande 7 gol di Franco e 5 di Furlanetto.

«Abbiamo giocato una buona partita contro una squadra molto motivata di affrontare la capolista, questo ormai succede sempre quando ci affrontano ed è anche giusto così – spiega coach Giovanni Nasta – Dovremo sempre stare attenti a non rischiare di avere un appagamento che abbassa la tensione contro avversari che giustamente vogliono ben figurare anche in un’ottica di final-eight di Coppa Italia. Contro il Casalgrande siamo andati alla ricerca di un assetto difensivo che siamo riusciti a trovare abbastanza rapidamente che ci ha consentito di contenere le sfuriate del Casalgrande: il loro calo fisico ha consentito a noi, attuando le consuete rotazioni, di concludere la partita nel migliore dei modi».

Soddisfatto anche coach Antonj Laera. «Mi è piaciuta molto l’intensità della difesa perché abbiamo preparato la partita con i video, sapevamo cosa aspettarci e le giocatrici sono state molto concentrate ad affrontare questa sfida, per questo voglio fare i complimenti alla mia squadra – spiega Laera – Dove può arrivare questo Pontinia? Dobbiamo solo lavorare bene, così come stiamo facendo, sognare non è vietato ma i sogni si realizzano solo con tanto sacrificio».

Dopo l’equilibrio della prima parte (4-4 e 5-6), con il Pontinia sostenuto da Ramazzotti (spesso decisiva, con il rigore parato alla Furlanetto), le padrone di casa hanno trovato piuttosto velocemente la forza di piazzare un primo break grazie alle due reti in sequenza di Ana Saranovic (7-6) poi ancora Podda e Gomez brave a spingere sull’acceleratore (11-8). Il Pontinia inizia a prendersi un margine di vantaggio importante e chiude il primo tempo sul 15-11, poi in avvio di ripresa la squadra guidata da Laera e Nasta scava un solco importante: con la doppietta di Podda si arriva al 21-12, quindi le protagoniste diventano tra le altre Sitzia, Notarianni, Panayotova e Bassanese e il Pontinia continua a incrementare il vantaggio (28-21). Saranovic è incisiva (30-22), Notarianni serve Podda alla perfezione per il 32-22 e il risultato è ormai in ghiaccio in vista del 35-23 finale.

«Sapevamo che l’avversario ci avrebbe creato più di qualche problema soprattutto in fase offensiva ma abbiamo preparato bene la partita – aggiunge Eleonora Colloredo – Sono abbastanza soddisfatta della mia prestazione, specie per quanto riguarda la difesa, i coach ci aiutano a studiare i movimenti delle avversarie e anche analizzandole riusciamo a essere compatte».

HC CASSA RURALE PONTINIA – CASALGRANDE PADANA 35-23 (15-11 p.t.)
HC CASSA RURALE PONTINIA: Ramazzotti 1, Sitzia, D’Ambrosio, Podda 6, Francesconi 8, Conte, Colloredo 3, Notarianni 1, Saranovic 7, Bassanese 2, Panayotova 1, Gomez 1, Crosta 5. All. Laera – Nasta
CASALGRANDE PADANA: Bonacini, E. Rondoni, Mangone 3, Giombetti, Franco 7, Furlanetto 5, Bordon, Apostol, S. Artoni 2, C. Rondoni 1, A. Artoni 2, Orlandi 2, Mattioli, Lusetti 1. All. Agazzani
Arbitri: Carrino e Pellegrino