L’Innotech Serra Fasano vince il derby ma non può far festa per il grave infortunio di Liuzzi

Continua il “magic moment” dell’Innotech Serra Fasano che nel derby con la Pallamano Fasano, trova
la sua quarta vittoria consecutiva, confermandosi virtualmente da sola in testa alla classifica. Ma c’è
poco da festeggiare per il sodalizio del presidente Soleti, con il risultato sportivo che passa in secondo
piano rispetto al grave infortunio subito da Federico Liuzzi, che a metà del secondo tempo ha dovuto
abbandonare il campo a causa di un trauma rimediato con un tiro in caduta. Inizialmente l’infortunio,
non sembrava far presagire qualcosa di così grave, ma nel giro di pochi minuti le condizioni del
ragazzo sono peggiorate e il medico sociale, dott. Giuseppe Monopoli, ha ritenuto opportuno
chiamare il 118, che l’ha poi condotto al Perrino di Brindisi, dove dopo una lunga attesa è stato
sottoposto agli accertamenti del caso che evidenziavano un’avanzata emorragia interna. Pertanto,
nella notte, in tutta urgenza i medici sono stati costretti a sottoporlo ad intervento chirurgico per
l’asportazione della milza.
“E’ inutile dire che l’intervento chirurgico subito da Federico – commenta coach Cassone – fa passare
tutto in secondo piano. Ora siamo solo in attesa che le sue condizioni migliorino di giorno in giorno.
Sappiamo che l’intervento è andato bene ma che bisogna essere ancora cauti. Conoscendolo però,
sono sicuro che reagirà nel miglior modo e insieme ai compagni di squadra gli auguriamo di
rimettersi al più presto.”
Questo il pensiero del presidente Soleti: “A nome di tutta la società voglio esprimere tutta la nostra
vicinanza a Federico e ai suoi genitori Annamaria e Nicolò, con l’augurio che tutto vada per il meglio.
Non vediamo l’ora che Federico possa tornare a giocare con la sua maglia numero sette, perché
questo vorrà dire che è andato tutto bene. Ora possiamo solo aspettare che i prossimi giorni ci portino
le notizie che tutti gli auguriamo.”
LA PARTITA
L’Innotech Serra Fasano, parte con il piede giusto e con tre reti di Tarì si porta sul 3-0, ma De Angelis
e compagni rispondono subito per le rime e si va sul 3-3. I granata però non ci stanno e grazie alle
parate di Monopoli e alle reti di Luigi Passiatore si portano sul 9-5. La squadra di Crastolla però non
molla e punto su punto si riporta in parità, 11-11. Due bersagli consecutivi, ancora, di Luigi Passiatore
permettono, però, all’Innotech Serra Fasano di andare al riposo in vantaggio 13-11.
Al ritorno in campo, la partita sembra diventare ancora più equilibrata e dopo i primi minuti il
risultato è di parità, 15-15. A differenza del derby di andata, quando sparirono dal radar dopo le prime
battute del secondo tempo, i ragazzi di coach Cassone, trascinati da Liuzzi, piazzano un primo 5-0 che
li porta sul 20-15. Nonostante l’infortunio di Liuzzi, dopo pochi minuti, i granata mettono a segno un
altro identico parziale, per il 26-18 che di fatto chiude il match. A quel punto il tecnico ne approfitta
per mandare in campo chi fino ad allora era rimasto fuori, facendo fare anche esperienza ai
giovanissimi Guarini e Salvatore Trapani. Gli ultimi minuti, trascorrono così con le squadre che si
equivalgono, andando entrambe a rete con regolarità, fino al 30-23 finale. Prossimo appuntamento, sabato 22 maggio, sul campo della Fidelis Andria Handball.

 

IL TABELLINO
Innotech Serra Fasano – Pallamano Fasano 13-11 (30-23)
Innotech Serra Fasano: Colucci (3), De Luca, Di Carolo, Gallo (6), Guarini, Liuzzi (3), Monopoli, Nardone, Passiatore G, Passiatore L (10), Raimondi (2), Rosato, Tarì (5), Tasca, Trapani F. e Trapani S. All. Cassone
Pallamano Fasano: Ancona (3), Angeloni (2) , Boggia (2), De Angelis (2), Di Carolo (4), Pinto (2), Savino (4), Sibilio D.(4), Sibilio S., Vinci. All. Crastolla
Arbitri: Marasciulo M. e Tempone M.
Note: Innotech Serra Fasano: 3 (2 min), 1/1 (7m) – Pallamano Fasano: 3 (2 min), 0/2 (7m) 

Classifica: Innotech Serra Fasano 10, Joker Uisp Putignano*, Pallamano Fasano 8**, Altamura* e Crotone* 6, Fidelis Andria** 0. (*3 partite in meno, **5 partite in meno)

 

 

 

(Foto di Lucia Rosato)

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi