LO SCICLI FORTEMENTE PENALIZZATO STECCA LA PRIMA IN TRASFERTA

Gli sciclitani costretti ad affrontare la prima di campionato senza avere la possibilità di allenarsi dal 24 Ottobre. Ancora chiuso l’impianto sportivo di Scicli. L’ultimo allenamento tecnico/tattico della squadra risale a Venerdì 23 Ottobre scorso.

Da ben 4 stagioni Sportive l’AGRIBLU SCICLI non mancava all’appuntamento con la vittoria nella gara di apertura. Una gara certamente viziata dall’impossibilità di toccare il pallone, dal tirare in porta e dunque di poter allenare gli schemi e le collaborazioni in campo.

I ragazzi di coach TILOTTA comunque hanno cercato di fare il possibile in campo, tenendo alti i ritmi fino alla fine, anche perché l’unica cosa che potevano fare in queste settimane era quella di fare Running per le vie della città.

Commento della gara:

Prima del fischio d’inizio importante momento di raccoglimento in onore dell’atleta avolese Salvo MAUCERI, tragicamente scomparso a causa di un incidente stradale al quale la società sciclitana si associa con affetto.

La gara inizia con due reti dei padroni di casa, poi l’AGRIBLU SCICLI riesce a recuperare, in un match che vede le due formazioni in un sostanziale equilibrio, 6-5 per la Pallamano Avola al 15° minuto.

Equilibrio che si protrae fino al diciottesimo minuto con un parziale di 8-6, poi i continui errori al tiro degli sciclitani permettono agli avversari di portarsi sul +6, 12-6. Dalla panchina biancoazzurra viene chiamato un time-out per cercare di riordinare le idee, sospensione che fa bene a CIAVORELLA (Top Scorer con ben 15 reti) e compagni che si riportano sul 12-10.

Nel finale di primo tempo si rifanno sotto i padroni di casa con lo Scicli che per ben tre volte manca la rete del -1, chiudendo la prima frazione sul 14-11.

Nella ripresa lo scenario non cambia, l’AGRIBLU SCICLI non riesce a recuperare totalmente il passivo, con l’Avola che fino a sette minuti dalla fine riesce a mantenere il +2, 23-21.

Lo Scicli ci mette il cuore fino alla fine con la rete di CAUSARANO ben servito da TABAKU, ma non c’è più tempo, 29-25. L’intera posta in palio va alla Pallamano Avola che ha certamente meritato la vittoria, ma l’AGRIBLU ha parecchio da recriminare perché l’assenza forzata dagli allenamenti ha fatto perdere all’intera squadra la misura del campo e della porta, a fine gara infatti si registrano ben 31 errori al tiro e 12 palle perse in fase di attacco.

Fra le note positive le prestazioni del portiere OCCHIPINTI e del centrale CIAVORELLA, unici due atleti che in queste settimane hanno potuto fruire degli allenamenti presso il campo di Siracusa, in relazione al fatto che sono in prestito alla società ARETUSA per il campionato Under 17. Questo fa pensare a cosa avrebbe potuto esprimere la squadra se avesse avuto la possibilità di allenarsi.

<< Sulla gara c’è poco da commentare. Oggi devo solo ringraziare i miei ragazzi per la determinazione espressa in campo >>, così a fine gara il Presidente dell’AGRIBLU SCICLI, Enrico PARISI ASSENZA << Quando non tocchi un pallone da 18 giorni non si possono chiedere i miracoli, oltretutto contro una squadra ben organizzata come quella avolese. Ci è stata negata INCOMPRENSIBILMENTE la possibilità di giocare ad armi pari contro i nostri avversari e adesso è ora che qualcuno ci dia delle risposte anche perché sabato prossimo in calendario c’è a Scicli la seconda giornata di campionato e di certo non possiamo permetterci una ulteriore settimana senza allenamenti o andare non so dove in Sicilia a farci prestare un campo per giocare >>.

Tabellini:

PALLAMANO AVOLA: IZZO S. – BIRRICO S. (2) – CARUSO D. (5) – CARUSO M. – CUSI G. – DE LUCA S. (4) – DI MARIA S. (1) – GAROFALO G. (8) – MUNAFO’ P. – RESTUCCIA V. (9) – TANASI F. – YANIA M. Allenatore: Luigi RUDILOSSO

AGRIBLU SCICLI: LOMBARDO D. – OCCHIPINTI G. – DUDIJA T. – CARBONE M. – AMMATUNA L. (2) – DONZELLA B. (1) – MARINO B. (1) – PARISI E. (2) – IURATO F. (1) – TABAKU F. – CIAVORELLA G. (15) – CAUSARANO M. (3)
Allenatore: Agostino TILOTTA

 

Arbitri: Angelo CASTAGNINO e Luciano MANZELLA di Siracusa

Ammoniti: DE LUCA e MUNAFO’ (Avola); IURATO, MARINO, PARISI e TILOTTA (Scicli).

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi