L’ultima partita di Cristina Lenardon al PalaQuaresima, la Santarelli Cingoli ospita il Brixen

Il PalaQuaresima saluta la Serie A Beretta Femminile. Oggi (mercoledì 28 aprile), infatti, la Santarelli Cingoli già retrocessa in Serie A2 disputerà l’ultima sfida interna contro il Brixen, recupero della 18^ giornata di campionato. Sarà anche l’ultima partita in casa della vice-capitana Cristina Lenardon prima del ritiro dalla pallamano giocata.

All’andata, nel match giocato il 17 ottobre in Alto Adige, la squadra di Bressanone aveva vinto 31-20. Nel primo tempo la Santarelli era rimasta in partita fino all’11-9 al 21° minuto, per poi subire la fuga delle locali con un break di 6-0 per il 17-9 che aveva chiuso il primo tempo. Nella ripresa Cingoli non si era avvicinata oltre il -8 e le locali sono scappate fino al +11 del definitivo 31-20.

Brixen è attualmente al quarto posto con 34 punti ed una partita da giocare prima dei play-off scudetto. Con una vittoria sul Balcone, la squadra di Noessin salirebbe al terzo posto affronterebbe l’Oderzo in semifinale, mentre con una sconfitta o un pareggio la attenderebbe la Jomi Salerno. Le migliori marcatrici della squadra sono Giada Babbo e Sofia Ghilardi, rispettivamente seconde e terze assolute in Serie A Beretta Femminile con 167 e 134 gol, mentre sono vicine a quota 100 Sarah Hilber e Nadja Adfalter, autrici di 91 gol.

La Santarelli Cingoli è retrocessa matematicamente sabato scorso, per via della sconfitta ad Erice e alla vittoria del Leno contro il Nuoro. Ora la squadra di Analla proverà a non arrivare ultima in classifica, dato che le sarde nuoresi sono a due punti, mentre il Cellini Padova è terz’ultimo a 9: dopo la sfida di domani, le cingolane affronteranno proprio queste due formazioni.

«La partita di domani (oggi ndr) – spiega la vice-capitana Cristina Lenardon – sarà sicuramente ostica, considerato il valore dell’avversario. Dal canto nostro, cercheremo di continuare sulla scia delle cose positive che siamo riuscite ad approntare nel ritorno in campo successivo allo stop per Covid di febbraio/marzo. Il fatto di essere retrocesse non mina assolutamente il valore di questa squadra, che ha lottato con le unghie e con i denti per poter disputare ed onorare fino in fondo il campionato (quest’anno nettamente rinforzato rispetto agli anni passati), attraversando mille difficoltà. L’anno sportivo che sta volgendo al termine è stata per noi un’autentica corsa ad ostacoli tra grandi problemi: lavorativi, di salute, di organico ristretto, di infortuni. Malgrado tutto, non abbiamo mai mollato e credo che ciò dimostri ancora una volta il valore del gruppo eccezionale di donne della pallamano della Polisportiva Cingoli e del suo mister Nicolas Analla.

Anche domani (oggi ndr) affronteremo con lo stesso spirito la partita con Bressanone».

Sarà un finale di stagione speciale per Cristina, dato che ha annunciato il ritiro dalla pallamano giocata. L’ala, classe 1989, calcherà da giocatrice, per l’ultima volta, il parquet del PalaQuaresima, a distanza di 19 anni dal debutto in prima squadra nel 2002. Con la Polisportiva Cingoli dal 2002 al 2007 e dal 2013 al 2021 ha giocato 220 partite, di cui 21 in questa stagione con 90 gol, migliore marcatrice della squadra, nella top 30 del campionato.

«Dopo 23 anni e centinaia di sfide – racconta – è arrivato il momento di appendere le scarpe al chiodo. Dovrei cercare di vivere serenamente gli ultimi momenti in campo godendomeli fino in fondo. So, però, che non sarà semplice gestire le emozioni perché la pallamano per me non è mai stata un semplice hobby. Ho vissuto il mio sogno di bambina, la mia ragione di vita da adolescente, il mito della maglia azzurra, che ho avuto l’onore di vestire, ho avuto infinite esperienze e ho conosciuto tante persone in giro per l’Italia e non solo. Ma questo sport è stato anche fonte di grandi sacrifici, di rinunce e a volte di delusioni. E’ stato, insomma, amore puro ed incondizionato. Sarà come salutare una vecchia amica e dirle “Sai che c’è? in fondo, rifarei tutto da capo”. La pallamano è, e sarà sempre, parte di me». Il suo futuro, infatti, è comunque legato alla pallamano, dato che è la vice-presidente federale della Commissione Atleti.

La partita tra Santarelli Cingoli e Brixen si giocherà stasera, mercoledì 28 aprile, alle ore 19 al PalaQuaresima. L’incontro sarà trasmesso in diretta sulla piattaforma “Eleven Sports”. Arbitreranno Alex Passeri e Stefano Rinaldi.

Foto di Doriano Picirchiani

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi