Malo, con l’Eppan è l’ultima spiaggia

Il girone A del campionato di A1 maschile non è solo BolzanoBressanone. Sabato 23 Gennaio alle ore 20.30 ci sarà spazio per un incontro che coinvolge la seconda metà della classifica: Malo Eppan. La partita assume significati alla stregua di un crocevia per il Malo, ultimo in classifica con 4 punti, che solo vincendo potrebbe coltivare la speranza di non chiudere la regular season all’ultimo posto. L’Eppan, invece, vive una situazione potenzialmente serena per via dei suoi 12 punti e del sesto posto in graduatoria, a più quattro dal Merano prima inseguitrice, ed affronterà questa trasferta, sulla carta, con motivazioni meno urgenti rispetto all’avversario. Castillo rappresenta l’arma più pericolosa degli ospiti ma l’organizzazione tattica conferita alla squadra dal tecnico Vladimir Brzic ha fatto la differenza più di una volta quest’anno. Il Malo punterà sulla voglia di rivalsa di un gruppo chiamato a salvare la categoria in tutti i modi possibili per regalare una gioia immensa a tutto l’ambiente, vincere sabato contro l’Eppan sarebbe un traguardo storico perché mai prima d’ora il Malo ha conquistato i tre punti in casa in serie A1. Il neo-allenatore Fabrizio Ghedin ha parlato della gara dicendosi soddisfatto della risposta avuta dalla squadra dal suo arrivo ad ora: “I ragazzi sono molto carichi, hanno una gran determinazione. La risposta agli allenamenti è più che positiva, dovranno essere bravi ad incanalare questa grinta nel migliore dei modi perché se si dovesse trasformare in tensione nervosa allora sarebbero guai. Bisognerà giocare prima con la testa e poi con le gambe. Dovremo avere più fame di loro, siamo noi che abbiamo la necessità impellente di fare punti ed in campo si dovrà vedere. L’Eppan è una squadra forte, piuttosto completa ed ha qualità oltre che più esperienza di noi, dovremo sopperire a questo dettaglio nel modo migliore. Per noi è una chance da dentro o fuori perchè in caso di sconfitta dovremo già organizzarci per affrontare la seconda fase dall’ultima piazza. Per raggiungere l’obiettivo di non chiudere la regular season in fondo dobbiamo vincere almeno due partite in più di Merano e Mezzocorona, dovremo cominciare necessariamente dalla prossima perché è in casa che dovremo costruire la nostra forza”. Posta in palio importante anche lontano dai primi posti, il bello di gironi così equilibrati.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi