Marcatrici A1F: Ilenia Furlanetto, saldamente in vetta, allunga le distanze

Ancora Ilenia Furlanetto. Dopo la seconda tornata di gare del massimo campionato nazionale di pallamano di Serie A1 femminile, il terzino in forza al Casalgrande Padana si mantiene salda in vetta alla speciale classifica marcatrici, con un bottino di ben trenta segnature in soli 120’ di gioco. Se le quattordici reti siglate al debutto casalingo hanno fatto sbarrare gli occhi degli appassionati di handball, destano ancor più entusiasmo le sedici realizzazioni messe a segno dalla giocatrice nel match esterno contro Leno, segnature dal sapore più dolce poiché fondamentali per la conquista finale dei due punti.

Stato di grazia anche per Alessandra Bassanese, l’ ala in forza al Cassano Magnago occupa il secondo gradino del podio con 19 reti all’ attivo; nove reti per lei nel match esterno contro Brixen dove le lombarde, tuttavia, non sono riuscite nell’ intento di agguantare l’ intera posta in palio. Momento positivo anche per il centrale Tanic della Leonessa Brescia, come nella prima gara stagionale la serba sta dimostrando di aver trovato familiarità col campionato italiano ed una maggiore armonia con le compagne di squadra, capaci con una splendida rimonta di acciuffare un punto sul difficile campo dell’ Ariosto Ferrara, dal canto proprio notevolmente rinforzatosi rispetto alla passata stagione.

Segue in classifica Sofia Ghilardi, il giovane terzino dell’ Olimpica Dossobuono si è ben comportata nel ‘ Match of the Week ‘ contro Oderzo, risultando a tratti immarcabile, e può già vantare un bottino complessivo di sedici realizzazioni. Tempi brevi di adattamento anche per le ex conversanesi Babbo e Di Pietro, rispettivamente in forza al Brixen e all’ Oderzo, per entrambe quattordici segnature messe a segno dopo le prime due gare di campionato e, dunque, dimostratesi già perni fondamentali, anche in termini realizzativi, nei team in cui sono giunte.

Settima posizione per Natalia Girotto della Leonessa Brescia e per la new entry del campionato italiano Andela Mesaros, la mancina serba in forza all’ Ariosto Ferrara sta man mano trovando i giusti meccanismi ed i giusti tempi di gioco che hanno significato ben otto realizzazioni nel pareggio interno contro Brescia.

Bene anche l’ altro nuovo ingresso del campionato, Sara Stankovski, in forza alla neopromossa Pallamano Leno, con dodici realizzazioni all’ attivo.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi