Mezzocorona-Malo, la salvezza passa da qui

Chiudere all’ultimo posto non è mai bello, sia sul piano sportivo che su quello emotivo, però è lo sport e bisogna accettare i verdetti del campo anche quando sono negativi. E’ per evitare la delusione che Malo e Mezzocorona si daranno battaglia nell’ultima giornata della regular season del campionato di A1 maschile, girone A. La partita si disputerà sabato 27 alle ore 20.30 al PalaSport di via Fornai che sarà lo scenario di questo incandescente finale. Attualmente la classifica dice Mezzocorona 7 e Malo 5, penultimo contro ultimo. Gli ultimi sessanta minuti decideranno chi tra le due compagini chiuderà in fondo alla classifica e partirà con 0 punti nella poule retrocessione. Entrambe hanno perso l’ultimo match giocato contro il Cassano Magnago nonostante una buona prestazione di squadra. Per il Malo sarà durissima espugnare il campo del Mezzocorona che in questa stagione ha fatto soffrire anche squadre del calibro del Bolzano e solo in un’occasione è crollata pesantemente (16-25 contro il Merano). L’ultimo impegno prima della poule retrocessione potrebbe dare, in caso di vittoria, una forte sferzata emotiva per entrambe le squadre: una netta imposizione consentirebbe di guardare al futuro con maggior ottimismo e potrebbe dare la giusta iniezione di fiducia nel gruppo. L’obiettivo è chiaramente quello di salvare la categoria: il Malo rappresenta la matricola in questa stagione e non vorrà mollare un traguardo raggiunto con merito l’anno scorso. Il Mezzocorona, di contro, ha più volte dimostrato in questo campionato il proprio valore e punterà forte sul contributo della sua stella: il croato Hrvoje Kovacic ha raggiunto la quota di 106 reti totali in  regular season e rappresenta la prima scelta delle manovre offensive del team. A provare a contrastarlo ci penserà il giovane gruppo allenato da Fabrizio Ghedin che vede in Daniel Recchiuti e Lazar Adamovic i principali marcatori (rispettivamente 69 e 75 goal segnati). Manca poco ormai al verdetto finale di questa prima parte di campionato: chi perde vedrà la retrocessione molto da vicino.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi