MFOODS CARBUREX GAETA, TRASFERTA AD ALTA QUOTA IN CASA DEL BOZEN

«Una partita facile, probabilmente la migliore che potesse capitarci in questo momento. Perché è talmente complicata che non abbiamo nulla da perdere». A parlare così alla vigilia della 4ª giornata di andata è coach Salvatore Onelli, che, insieme ai suoi ragazzi della MFoods Carburex Gaeta, sarà ospite del Bozen, attuale capolista del girone a punteggio pieno. Una sfida a dir poco ostica per i gaetani, ancora con l’amaro in bocca dopo la sconfitta nell’ultimo turno contro il Brixen, ma che proprio per questo non potrà che essere affrontata in un unico modo: massima attenzione, nessun timore reverenziale.

I NOSTRI AVVERSARI – Parlare di corazzata pensando al Bolzano sarebbe riduttivo. La formazione bolzanina, dopo la delusione dello stop in semifinale scudetto nella scorsa stagione, ha dichiarato apertamente l’obiettivo di questa annata, ovvero tornare sul tetto d’Italia e festeggiare nuovamente il titolo tricolore, dopo l’ultimo del 2017. Per trasformare le ambizioni in realtà, la società biancorossa si è presentata ai nastri di partenza con una rosa profondamente rinnovata, che ha visto numerose partenze – tra cui Gianluca Dapiran (approdato in Spagna) e Alessio Moretti (ora in forza al Cassano Magnago) – e altrettanti arrivi.

Primo tra tutti, quello del tecnico croato Boris Dvorsek, giunto in Italia dopo l’esperienza finlandese, che ha preso il posto di Alessandro Fusina, adesso sulla panchina dell’Ego Siena; il gruppo confermato – già ricco di nomi importanti come i terzini Felipe Gaeta e Dean Turkovic, il portiere croato Mate Volarevic, il centrale Mario Sporcic e l’ala Martin Sonnerer – è stato ulteriormente rinforzato con: il centrale Bruno Brzic (ex Brixen), il terzino Erik Udovicic (proveniente dal Trieste), le ali Stefano Arcieri (dal Cingoli) e Michael Pircher (ex Eppan), il pivot bosniaco Damir Halilkovic e il terzino Jonas Mathà (lo scorso anno in forza al Fondi). Inoltre, in un’ottica di valorizzazione del vivaio, sono stati inseriti nel gruppo anche alcuni giovanissimi 2000/2001. Nelle prime tre uscite, capitan Innerebner e compagni hanno superato gli ostacoli Pressano (21-26), Ego Siena (32-26) e Junior Fasano (18-31), e sempre con un ampio margine di distacco.

CASA GAETA – Essere in vetta alla classifica, proprio in coabitazione degli avversari di questo sabato, non sarebbe stato impossibile per i biancorossi. Con qualche errore in meno ed un pizzico di attenzione in più, infatti, ai due punti conquistati al cospetto del Bologna avrebbero potuto far compagnia i quattro persi nelle equilibratissime sfide contro Merano e Bressanone. Ed oggi si sarebbe parlato di scontro diretto al vertice. Ma così non è andata, e la compagine laziale ha bisogno ora più che mai di una ricca iniezione di fiducia nei propri mezzi e nelle proprie potenzialità. E una gara come questa, da affrontare senza alcun tipo di pressione, potrebbe essere quella giusta per riappropriarsi delle energie mentali perse lungo il cammino e tornare a correre.

«Abbiamo lavorato serenamente in questa settimana – ha sottolineato Onelli -, soprattutto dal punto di vista mentale, con l’obiettivo di andare a Bolzano e mettere in campo tutto quello che abbiamo, perché c’è bisogno di tornare ad avere fiducia in noi stessi».

APPUNTAMENTO E DIRETTA STREAMING – Fischio d’inizio alle ore 19.00 di sabato 29 settembre, presso il PalaGasteiner di Bolzano, con direzione arbitrale affidata alla coppia femminile EHF Rosca-Merisi. Diretta streaming su Pallamano TV (www.figh.it/pallamanotv) e sulle pagine Facebook dei due club.