Miracolo a Teramo: ora è tutto regolare!

La quiete dopo la Tempesta. In controtendenza rispetto a quanto avvenuto nei giorni scorsi all’Interamnia ora tutto fila liscio, senza nessun problema. Un autentico Miracolo concretizzatosi nel breve volgere di 24 ore, il tempo necessario per leggere e ascoltare il pesante sfogo dell’indipendente Fabrizio Quaranta che, senza peli sulla lingua, ha vuotato il sacco raccontando tutti i retroscena della storica manifestazione. A Teramo non si parla di altro con paginate su tutti i quotidiani abruzzesi! Oggi, come per miracolo, nessuna omologazione sospesa, nessuna sanzione ai tesserati, tutto bene, tutto tranquillo, tutto regolare (potere della comunicazione?)…. E dire che i primi giorni erano stati un autentico disastro. Appena mercoledì erano state trenta le partite decise a tavolino, non omologate, decine e decine i provvedimenti disciplinari comminati;  “punizioni esemplari” comminate ai club italiani non allineati. Delle due l’una: o si sbagliava prima o si sbaglia oggi! Si perchè, la questione politica era già emersa tempo prima quando, ragionando sulla necessità di concedere una deroga per i tesseramenti ai club che avevano dato la loro adesione alla Coppa – come da sempre avviene per il Festival della Pallamano in corso di svolgimento, in contemporanea, a Misano – a più riprese agli organizzatori era stato esplicitamente richiesto un atteggiamento più collaborativo….

Foto: Maurizio Sebastiano

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi