Mondiali: oggi Francia-Croazia e Danimarca-Svezia su PallamanoTV

Nel Girone 1 (Colonia) i biglietti per le semifinali di Amburgo sono già nei forzieri di Francia e Germania, ma c’è ancora da stabilire chi chiuderà al comando.

Oggi sprint finale con Francia-Croazia (ore 18) che potrà essere seguita in diretta streaming dalla Lanxess Arena su PallamanoTv. In serata si giocherà Germania-Spagna (ore 20.30).

Alla Jyske Bank Boxen di Herning (Girone 2) la classifica comincerà a definirsi nel pomeriggio con Norvegia-Ungheria (ore 18).
A seguire Danimarca-Svezia (ore 20.30), trasmessa in diretta da PallamanoTv.

Altre partite intense, dunque, dopo che mercoledì la terza giornata del Main Round aveva offerto spettacolo puro in campo e sugli spalti dove complessivamente si sono raggiunte le 32.500 presenze.

Da brividi l’urlo di liberazione degli spettatori della Lanxess Arena al gol che a un minuto dallo scadere ha riportato avanti la Germania sulla Croazia, mettendo fine all’incubo dei padroni di casa. Il big-match di Colonia si è rivelato durissimo per i tedeschi. La Croazia, rigenerata dopo lo scivolone contro il Brasile, ci ha creduto sin dai primi minuti quando era stata anche in vantaggio di due reti: 6-4 al 13′ dopo una doppietta di Igor Karacic (4/7). Poi il match è passato sotto il controllo della Germania che al 46′, con il 18-15 dello straordinario Fabian Wiede (MVP della serata, 6/6) sembrava aver trovato la zampata decisiva.

Il muro difensivo croato ha invece chiuso ogni spazio e al 55′ gli slavi sono tornati avanti (19-18) per rimanerci fino a tre minuti dallo scadere (20-19). Il coach tedesco Christian Prokop si è giocato allora il tutto per tutto mandando la sua squadra ad attaccare in sette. Pareggio di Steffen Fath dalla linea dei 9 metri, parata strepitosa di Andreas Wolff e sorpasso in contropiede di Hendrik Pekeler. Alla fine la Germania si è imposta per 22-21, risultato che ha regalato le semifinali a tedeschi e francesi. Cocente delusione (e qualche protesta verso gli arbitri sul finire) per la Croazia che sperava di riscattare l’Europeo perso un anno fa in casa propria.

A Herning i riflettori erano puntati sul derby scandinavo tra Svezia e Norvegia. Gli svedesi, in precedenza ancora imbattuti, hanno sempre avuto vita dura, ad eccezione del parziale favorevole di 7-3 tra il 13′ e il 20′. Un allungo che ha permesso ai Gialloblù (Andreass Nilsson 5/6) di portarsi momentaneamente avanti sull’11-9 prima del veemente ritorno dei cugini norvegesi.
La svolta è arrivata a cavallo dei due tempi quando la difesa della Svezia è crollata sotto le mazzate di Magnus Jondal (MVP, 11/12) e Sander Sagosen (7/11). La Norvegia è andata al riposo sul 17-14 e nella ripresa è rimasta in cattedra fino al definitivo 30-27.

Nelle altre due partite vittorie per Danimarca e Spagna. A Herning i danesi hanno continuato la propria marcia vittoriosa contro un Egitto tutt’altro che arrendevole. 26-20 il punteggio finale (9-7 al riposo) a favore dei padroni di casa che hanno avuto in Anderson Zachariessen (MVP) la pedina più efficace (5/6). A Colonia la Spagna non ha lasciato scampo al Brasile: 36-24 (19-13) con le reti di Ferrante Sole Sala (6/8) e Joan Canellas (5/5, MVP).

CLASSIFICA GIRONE 1: Germania e Francia 7; Spagna e Croazia 4; Brasile 2; Islanda 0
CLASSIFICA GIRONE 2: Danimarca 8; Norvegia e Svezia 6; Ungheria 3; Egitto 1; Tunisia 0

di Sergio Luoni

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi