Natale amaro, Jomi Salerno sconfitta in Supercoppa

Natale amaro in casa Jomi Salerno. Al Pala Resia di Bolzano la formazione allenata da Laura Avram viene superata dal Brixen con il netto risultato finale di 28 a 17 e cede alle altoatesine la Supercoppa. Capitan Napoletano e compagne hanno disputato una gara al di sotto delle possibilità, Brixen dal canto suo ha fatto la differenza grazie alle parate dell’ex Prunster ed alle reti di Babbo. La cronaca: Parte subito forte la compagine allenata da Hubert Nossing che dopo quattro minuti di gioco è già avanti due a zero. La Jomi Salerno ci prova ma Prunster è in serata di grazia e con ben cinque parate consecutive nega la gioia del gol alle campane. Al 10′ minuto è sempre il Brixen avanti con il punteggio di tre reti a zero. Il sette allenato da Laura Avram si sblocca dopo dodici minuti e trenta secondi grazie al sette metri realizzato da Gomez. Capitan Napoletano e compagne provano ad entrare in gara riuscendo a pareggiare i conti al 16′ minuto grazie alla rete della solita Gomez (4 – 4). Brixen non ci sta, preme il piede sull’acceleratore ed al 25′ minuto è avanti di due reti (8 – 6). Negli ultimi minuti del primo tempo la Jomi Salerno commette qualche errore di troppo, il sette allenato da Hubert Nossing ringrazia. Sfrutta alla perfezione l’asse Prunster – Babbo ed allunga sino al +4. La prima frazione di gioco si chiude così con il Brixen avanti con il risultato di 12 ad 8. Ad inizio ripresa le altoatesine continuano a premere sull’acceleratore (14 ad 8 dopo tre minuti). La Jomi Salerno prova a rimanere in partita grazie alle reti delle giovani Fabbo e Manojlovic ma trova sulla sua strada un Brixen in serata di grazia. Prunster e compagne allungano sul +6 quando il cronometro segna il 5′ minuto (16 a 10). Al 15′ minuto ci pensa l’altra ex di giornata Federspieler a regalare la reti numero venti alle altoatesine (20 – 12). Coach Avram prova a scuotere le sue dalla panchina senza però ottenere i risultati sperati. Gli attacchi della Jomi Salerno si spengono sulle mani di Prunster. Dall’altro canto Brixen continua a spingere, al 20′ minuto il risultato recita 24 – 13 in favore della formazione allenata da Nossing. Finisce 28 a 17 per Brixen che si aggiudica così la Supercoppa. Grande amarezza in casa Jomi Salerno al termine del match: “Indubbiamente Brixen – afferma il capitano Pina Napoletano – ha meritato di vincere. C’è tanta delusione, tanta amarezza perchè eravamo arrivate qui motivate e cariche, con la consapevolezza di poter fare molto meglio rispetto alla brutta pallamano che abbiamo giocato. Diciamo che nel primo tempo siamo riuscite a restare a galla anche se poi alla fine siamo andate al riposo sotto di quattro reti. C’è comunque da dire che il nostro organico non era al completo, abbiamo recuperato in extremis Dalla Costa, Trombetta era reduce da infortunio, alla fine il campo ci ha dato torto”. Ed ora? “Bisogna ripartire da questa sconfitta di oggi, che brucia e non poco, e bisogna lavorare perchè fondamentalmente credo nel nostro organico. Le mie compagne di squadra, sopratutto quelle più giovani hanno dimostrato il loro valore, dunque, testa bassa e lavorare”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi