Nell’ultima d’andata la Jomi batte Ferrara con un sonoro 21 – 36. Le salernitane chiudono la prima parte della stagione seconde in classifica a quota 19 punti.

Jomi schiacciasassi al PalaBoschetto di Ferrara, la Securfox dopo venti minuti di equilibro cede e le salernitane dilagano nell’ultima gara del girone d’andata, portandosi a casa due punti fondamentali in ottica Coppa Italia.  Parte subito forte la Jomi Salerno immediatamente avanti sulle padrone di casa con il doppio vantaggio costruito da Valdimira Bajciova in meno di due minuti dall’inizio del match. È un primo tempo gradevole, ordinato e pulito nello sviluppo del gioco da parte del sette allenato da coach Francesco Ancona. Ad imporsi, dunque, è la Jomi Salerno che approccia bene la gara dal punto di vista fisico (finalmente con una settimana intera di lavoro alle spalle) ma soprattutto mentale, mettendo in campo la giusta concentrazione sin dalle battute iniziali del match. Primi minuti di equilibrio tra le due formazioni, Ferrara infatti prova a star dietro alle salernitane, troppi però gli errori in fase di concretizzazione, con le padrone di casa in difficoltà a recuperare lo svantaggio anche grazie all’ottima prestazione del portiere salernitano Pinto Pereira. Sempre avanti Salerno: il massimo vantaggio nel corso della prima frazione arriva a 40 secondi dallo scadere con la rete di Ramona Manojlovic. È 10 – 18 il parziale al termine del primo tempo. Non è diversa la seconda frazione di gioco: le atlete allenate da coach Francesco Ancona sono sempre avanti subito brave a portarsi sul +10 con Lauretti Matos e Ferrara sempre in difficoltà in attacco. Gli errori, troppi, in fase di possesso palla condannano il sette di coach Britos, praticamente inchiodate da un’inarrestabile Jomi. Coach Ancona apre alle rotazioni con le più giovani: sul finire spazio in porta al portiere Di Giugno e in campo a Rossomando, Stellato, Avagliano e Cirino, è lei a firmare la rete del massimo vantaggio, + 16 sulla Securfox, al minuto 22. È Salerno a fare suo per 21 – 36 un match praticamente mai in discussione. Con lo stop del campionato, che riprenderà poi il prossimo 7 gennaio per la prima gara del girone di ritorno, la Jomi Salerno sarà ora chiamata a centrare il primo obiettivo della stagione: appuntamento per la Supercoppa il prossimo 21 dicembre ne “La Casa della Pallamano” di Chieti per la gara che vedrà le salernitane impegnate contro Brixen.

 

“Abbiamo fatto molto bene: è così, se metti la testa in campo poi arrivano i risultati, non è un problema di valore delle squadre, ma un fatto che riguarda l’approccio. Abbiamo giocato con la testa e di conseguenza abbiamo fatto molto bene sia in attacco che in difesa – ha dichiarato il coach della Jomi Salerno Francesco Ancona. – Era molto importante non far entrare le atlete di Ferrara in partita, perché si tratta di ragazze molto esperte e che avrebbero potuto creare problemi, noi siamo stati molto bravi in questo. Per quanto ci riguarda, c’è stata anche una bella rotazione, con le ragazze più giovani in campo. Loro si sono allenate sempre bene e sono contento che si facciano trovare pronte quando vengono chiamate in causa. Siamo soddisfatti del risultato e anche della classifica perché penso rispecchi i valori di questa prima parte del campionato. Ora abbiamo poche ore per goderci la vittoria, poi saremo da subito concentrati sul primo nostro obiettivo della stagione: la Supercoppa”.

 

Securfox Ferrara – Jomi Salerno 21 – 36 (10 – 18)

 

Securfox Ferrara: Ferrari, Ferrara 3, Pavanini, Manfredini, Tanic 3, Janni, Vitale, Lo Biundo 1, Marocchi Ongay 5, Angelini, Ottani, Soglietti (K) 4, Petrova 4, Radovic 1.

All. Carlos Britos

 

Jomi Salerno: Stellato 1, Dalla Costa (VK) 6, Rossomando 4, Calzado De Toro 2, Avagliano, Squizziato 3, Cirino 1, Di Giugno, Stettler 3, Bajciova 3, Manojlovic 5, Napoletano (K) 5, Pereira, Lauretti Matos 3.

All. Francesco Ancona

 

Arbitri: Zancanella, Testa.