“NEWS DI MERCATO” NEL GIRONE C DI SERIE A2 MASCHILE

E mentre per tanti appassionati di pallamano sono iniziate le vacanze estive, non sono ancora iniziate per i vari dirigenti alle prese con vere e proprie rivoluzioni e potenziamenti degli organici.
In serie A2 maschile quello che si presenta nel girone C è veramente qualcosa di abbastanza inusuale, rispetto alle ultime stagioni agonistiche, dove già al nastro di partenza si poteva ipotizzare chi avrebbe lottato per il vertice e chi, invece, per evitare la retrocessione.
L’apertura al libero tesseramento di giocatori comunitari (soprattutto spagnoli, svedesi e portoghesi) anche nella seconda serie nazionale e l’arrivo di tanti altri atleti con passaporto italiano stanno caratterizzando il mercato di diverse squadre del girone C che vedrà al via 12 formazioni (di cui 7 siciliane). Facciamo dunque il punto partendo da chi lo scorso anno ha dominato il campionato, approdando ai play-off promozione e da chi punta decisamente a vincere il nuovo campionato che partirà il prossimo 25 settembre.


NOCI: le novità più importanti riguardano il settore tecnico con l’addio di Pasquale Maione (approdato nello staff tecnico azzurro) e del mancino Daniele De Luca che approda al Fondi. Per il resto roster pressoché confermato che avrà in De Giorgio, Laera e Vicenti i giocatori più quotati e con la nuova guida tecnica che, da voci di corridoio, dovrebbe essere affidata a Domenico Iaia che ha lasciato Conversano.
LANZARA: confermato il tecnico Nikola Manojlovic, la squadra che lo scorso anno ha stupito tutti si è ulteriormente potenziata e punta nuovamente ad un campionato di vertice. Ha perso Pierluigi Di Marcello tornato nella sua Teramo e il promettente Cristian Manojlovic (approdato nel team Campus Italia), ma ha tesserato un poker di acquisti di assoluto valore. Da Enna arriva il duo Alessandro Florio e Daniele Munda cresciuti tanto nel corso dell’ultima stagione e pronti a spiccare il volo; mentre dal mercato estero ecco l’arrivo di due giocatori spagnoli di cui si dice un gran bene: Enric Gonzales (portiere) e Alejandro Navarro (ala).
FONDI: è certamente la regina del mercato, in coabitazione con Ragusa, e dopo l’amara retrocessione dalla serie A1 è già pronta a ritornarci.
Diversi gli acquisti di “peso” e nella fattispecie: Nicolas Dieguez mancino italo-argentino lo scorso anno a Malo, Daniele De Luca (ex Noci) e il portoghese Tomas Canéte (lo scorso anno protagonista con la ,aglia del Siracusa) che andranno a potenziare l’organico del riconfermato tecnico Giacinto De Santis.
ATELLANA: sarà una delle possibili “sorprese” del girone e dopo la promozione dalla serie B tornerà a recitare un ruolo di primo piano con il ritorno di Luigi Arena dopo l’ottimo campionato giocato a Fondi, la conferma del senegalese Jaques e i vari Del Prete, Abbonante e soci che hanno acquisito esperienza e sono pronti a dare il loro contributo. Ancora “top secret” (ma non tanto), il nome del nuovo allenatore che sarà ufficializzato nei prossimi giorni e che dovrebbe essere il croato Jaska Boglic (ex Benevento).
RAGUSA: è proprio la formazione del presidente Girasa la “regina” del mercato estivo con una serie di acquisti che la pongono tra le favorite del girone C. Confermata la guida tecnica affidata all’ennese Mario Gulino e le partenze di Lodato (approdato al Bologna) e del duo Larocca-Russello tesserati dal Vigasio, ecco arrivare in serie i seguenti colpi di mercato: Pablo Canete italo-argentino, Diego Falabrino nazionale uruguayano, gli spagnoli Arkaitz Piriz e Ivan Ruiz Rios e, per ultimo, il promettente messinese Alessandro D’Arrigo. Acquisti che, a detta della dirigenza ragusana, non sono ancora terminati e quindi si aspettano gli ultimi “botti” prima dell’inizio della nuova stagione.
Ma novità importanti arrivano anche dalle possibili outisider e protagoniste degli ultimi anni con H.C. MASCALUCIA che ha confermato lo zoccolo duro della passata stagione con la novità più importante che arriva dal settore tecnico con il nuovo allenatore che sarà Fabrizio Fiumicelli (ex coach del Casalgrande ndr.), mentre non è escluso il ritorno in campo del siracusano Gianluca Corsico che proprio a Mascalucia con alla guida mister Cardaci ha vinto il campionato di serie A2.
Unica, probabile partenza quella del talentuoso portierino Seby Coppola che potrebbe andare a giocare in serie A1 tra le fila del Merano guidato da Juergen Pratner.
CUS PALERMO: certamente una delle formazioni da tenere sott’occhio che con l’arrivo di Matteo Pola e il rientro a tempo pieno di Emanuele Artale potrebbe veramente diventare la “mina vagante” del girone. Confermatissimo lo staff tecnico che potrà contare ancora su Ignazio Aragona e Gianni Tornambè due bandiere della pallamano palermitana.
BENEVENTO: cambia la guida tecnica, verrà annunciata nelle prossime ore, e perde i giovani Fragnitto e Rossi approdati al team federale, ma riesce a mantenere due atleti molto quotati come Pierluigi Formato e Davide Galliano che resistono alle tentazioni di formazioni anche di massima serie per restare alla corte del sodalizio del presidente La Peccerella.

GIOVINETTO PETROSINO: poche novità arrivano dal sodalizio trapanese che perde quasi certamente l’allenatore Milenko Kljiaic e l’esperto Graziano Tumbarello, ma che ritrova il bomber Claudio Lo Cicero che insieme ai “veci” Pantaleo, Abate, Lucido e ai giovani e talentuosi De Vita, Adamo e Mistretta saprà rendere dura la vita a tutte le squadre.
ORLANDO HAENNA: novità importanti arrivano anche in “casa” Orlando Haenna che cambia la guida tecnica affidando la squadra all’esperto e titolato Salvo Cardaci che porta con se il preparatore dei portieri Paolo Biondo, ma perde per strada pezzi importanti come Passarello, Munda e Florio. Partenze che sono state equilibrate dagli arrivi del palermitano diciottenne Cristian Guggino (ex Sassari e Siena ndr.), del catanese Dario Quattrocchi (lo scorso anno prima all’Albatro e successivamente al Messina) e dell’uruguayano con passaporto spagnolo Geronimo Gojogaca.
Ultime squadre da attenzionare, ma certamente non per importanza, quelle provenienti dal torneo cadetto regionale.
AETNA MASCALUCIA: resterà nelle sapienti mani di Piero Pistone che potrà contare sulla vecchia guardia che ha vinto con merito il torneo cadetto e sui promettenti giovani del vivaio ed in particolar modo i fratelli Gabriele e Diego Somma di cui si sentirà parlare in futuro.
Acquisto quasi definito quello del portiere siracusano Salvatore Amato mentre non si esclude affatto l’arrivo di un giocatore con passaporto italiano che andrebbe a puntellare ulteriormente l’organico.
GIRGENTI: tornata per meriti sportivi in serie A2 la squadra resta saldamente nelle mani di Lillo Gelo che, oltre a confermare il “sette” capace di mettere in crisi la corazzata Aetna Mascalucia con i Mantisi, il figlio d’arte Joachim Gelo e il bomber e capitano Vincenzo Pace su tutti, viene rinforzata da alcuni probabili arrivi dal mercato svedese. Definito il tesseramento di un promettente centrale scandinavo, non è da escludere il tesseramento di un giocatore mancino che verranno annunciati nei prossimi giorni.
Insomma un campionato che si presenta davvero con importanti novità e diverse formazioni agguerrite. Sarà come sempre il campo a dare il verdetto finale.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi